Brownies proteici al burro di arachidi

Protein Brownies

Se anche tu, come molti, hai una dipendenza dal burro d’arachidi, non puoi non provare la ricetta di questi brownies proteici.

Un ottimo modo per soddisfare la voglia di qualcosa di goloso senza abbandonare i buoni propositi e la corretta alimentazione. Grazie all’utilizzo di alternative naturali allo zucchero, dei fagioli e del burro d’arachidi, ricco di proteine vegetali e grassi buoni (il colesterolo è completamente assente) sposano perfettamente contenuto proteico, consistenza cremosa e basso tenore di carboidrati.

Questi brownies si preparano abbastanza velocemente e sono facili da cuocere e da tenere a portata di mano ogni volta che vuoi fare uno spuntino dolce… insomma, la ricetta perfetta!

Ti consigliamo ovviamente di scegliere del burro d’arachidi senza aggiunta di altri ingredienti come zucchero e sale. Puoi anche prepararlo a casa, basta mettere delle arachidi sgusciate in un mixer e frullare fino ad ottenere il cremoso burro.

Ingredienti per 9 brownies:

  • 400 g di fagioli bianchi di Spagna in scatola sciacquati e scolati
  • 50 g di farina di mandorle
  • 90 ml di sciroppo d’acero puro
  • 80 g di burro di arachidi naturale vellutato
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • ¼ cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 50 g di scaglie di cioccolato fondente (facoltativo)

Preparazione:

  1. Preriscalda il forno a 180°C e rivesti una tortiera di carta da forno.
  2. Metti i fagioli, la farina di mandorle, lo sciroppo d’acero, il burro di arachidi, l’estratto di vaniglia, il sale, il bicarbonato e il lievito in un robot da cucina e impasta fino a formare un impasto liscio e omogeneo.
  3. Aggiungi 40 g di scaglie di cioccolato fondente, se utilizzato, e amalgama bene con una spatola.
  4. Versa l’impasto nella tortiera e livella la superficie con la spatola. Cospargi con le gocce di cioccolato rimanenti premendole leggermente nell’impasto.
  5. Cuoci in forno per 30-35 minuti finchéla superficie appare bella dorata. Verifica la cottura inserendo uno stuzzicadenti al centro: se è quasi asciutto i tuoi brownies sono pronti
  6. Lascia raffreddare completamente nella tortiera, quindi taglia la base in 9 quadrati della stessa dimensione.

Buon break!

Team Centro Sportivo Minusio
****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Biscotti di avena con uvetta facili e veloci

Biscotti di avena con uvetta facili e veloci

 

Ottimi da gustare a colazione, oppure come spuntino o merenda, anche per i bambini.Ultimamente negli scaffali dei supermercati si vedono molti prodotti “salutisti”, ma ricordati di leggere bene l’etichetta degli ingredienti prima di acquistarli, spesso infatti contengono comunque zuccheri raffinati, grassi idrogenati e altri ingredienti tutt’altro che sani. In questa ricetta,  invece, la dolcezza proviene dalle banane mature e da succosa uvetta.

Ti basterà una mezz’oretta per preparare uno spuntino sano e goloso con pochi ingredienti, ideali anche per i celiachi se utilizzi avena certificata senza glutine.

Ingredienti:

  • 200 g di fiocchi d’avena normali o senza glutine
  • 2-3 banane molto mature sbucciate e schiacciate
  • 40 g di uva passa
  • un pizzico di sale marino
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere

Preparazione:

  1. Preriscalda il forno a 180 °C e fodera una teglia con della carta da forno.
  2. In un robot da cucina, frulla i fiocchi d’avena per 10 secondi. Non ridurre l’avena completamente in polvere fine, ma solo a pezzetti. Trasferiscila poi in una ciotola capiente.
  3. Aggiungi la purea di banana e amalgama bene il tutto. Aggiungi l’uvetta, il sale e la cannella e mescola uniformemente.
  4. Preleva il composto con un un cucchiaio e forma una pallina. Posizionala sulla teglia e appiattiscila con il dorso del cucchiaio per formare un biscotto. Ripeti fino ad esaurire l’impasto.
  5. Cuoci in forno per 20 minuti o fino a doratura. Sforna e trasferisci i biscotti su una griglia a raffreddare.
  6. Servi i biscotti d’avena con uvetta appena sfornati o freddi. Per mantenere la loro fragranza, conservali in un contenitore ermetico di vetro.

 

A molti il gusto delle banane non piace… prova a sostituirne la purea con della purea di mela. Eventualmente aggiungine poco alla volta per evitare che l’impasto sia troppo liquido.

Buona merenda!
Team Centro Sportivo Minusio
****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Budino ai semi di chia e cocco con composta di fragole

A qualcuno piace svegliarsi molto presto e iniziare la giornata in tutta calma, preparare una colazione completa, sana ed equilibrata e gustarsela in tutta tranquillità. Altri invece preferiscono svegliarsi all’ultimo minuto e mangiare qualcosa di pronto.

Ecco allora che ti tornerà utile la nostra ricetta per il budino ai semi di chia e cocco con composta di fragole! Da gustare a colazione, a merenda, come fine pasto… è sempre squisito e si può preparare in anticipo!

Puoi sostituire le fragole con la frutta di stagione che preferisci: lamponi, frutti di bosco, pesche, albicocche, ciliegie… lo stesso vale per il latte di cocco, perché non provare i vari tipi di latte vegetale (possibilmente senza zuccheri aggiunti) in commercio? Mandorla, avena, riso… A scelta puoi anche aggiungere al budino del cacao amaro in polvere e renderlo ancora più goloso! Insomma, trova la tua variante preferita e goditelo!

Ingredienti per 2 porzioni:

Budino ai semi di chia

  • 4 cucchiai di semi di chia
  • 250 ml di latte di cocco non zuccherato
  • 30 g di yogurt bianco magro
  • una punta di cannella in polvere
  • un pizzico di sale
  • 4 fragole tagliate in quattro parti
  • 2 cucchiai di cocco in scaglie

Composta di fragole

  • 250 g di fragole mondate e tagliate in quattro
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
  • 2 cucchiaini di scorza di limone
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 2 cucchiai di miele o sciroppo d’acero

Preparazione:

1. Metti i semi di chia, il latte, lo yogurt, la cannella e il sale in una ciotola e amalgama bene il tutto.

2. Copri con della pellicola trasparente e riponi in frigorifero per una notte.

3. Per preparare la composta di fragole: sciacqua le fragole sotto l’acqua corrente fredda e lasciale sgocciolare. Scalda una pentola a fuoco medio. Aggiungi le fragole, la vaniglia, la scorza e il succo di limone e cuoci per 10-15 minuti, mescolando di tanto in tanto. Le fragole cominceranno ad appassire e rilasceranno il succo, ma dovranno restare un po’ a pezzetti. Aggiungi il miele o lo sciroppo d’acero e cuoci per altri 5 minuti, mescolando ogni tanto. Togli dal fuoco e lascia raffreddare leggermente.

4. Per servire, distribuisci il budino ai semi di chia e cocco a strati alternandolo alla composta di fragole e guarnisci con le fragole fresche e il cocco in scaglie.

Buon appetito!

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Insalata di patate dolci e quinoa

A volte la vita è davvero frenetica in particolare quando si lavora a tempo pieno e si cerca anche di vivere seguendo uno stile di vita sano! Essere sempre super impegnati non significa dover rinunciare a un’alimentazione sana.

Oggi ti suggeriamo una ricetta che puoi preparare in anticipo per quei giorni impegnativi in cui non hai tempo di fare nulla, tanto meno di stare ai fornelli, in ​​modo da garantire al tuo corpo un sano nutrimento.

Uno dei più comuni errori nella preparazione dei pasti è quello di mangiare la stessa cosa ogni giorno! Per diversificare questa insalata in quattro squisiti modi, prova ad aggiungere del pollo arrosto o del salmone. Variando un po’, mangiare sano sarà tutt’altro che noioso!

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 2 patate dolci medie
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • sale marino e pepe nero macinato q.b.
  • 60 g di noci pecan
  • 100 g di quinoa
  • 1 ciuffo di spinaci novelli
  • 1 ciuffo di rucola tritata grossolanamente
  • ½ cipolla rossa tagliata a fettine sottili
  • 1 avocado medio a fette
  • 3 cucchiai di mirtilli rossi secchi
  • 60 g di formaggio di capra morbido sbriciolato
  • 1 ciuffetto di prezzemolo tritato grossolanamente

Condimento all’arancia

  • 40 ml di olio d’oliva
  • 1 cucchiaio di succo d’arancia appena spremuto
  • ½ cucchiaio di miele (o sciroppo d’acero)
  • ½ cucchiaino di cumino
  • ¼ cucchiaino di pepe di Cayenna
  • sale marino e pepe nero macinato q.b.

Preparazione:

  1. Preriscalda il forno a 200 °C e fodera due teglie con della carta da forno.
  2. Sbuccia la patata dolce e tagliala a fette spesse 2 cm.
  3. Metti la patata dolce in una ciotola. Condiscila con olio d’oliva, sale e pepe a piacere. Mescola delicatamente, poi disponi le fette sulla teglia foderata. Cuoci in forno per 15-20 minuti o fino a che le fette di patata risultino tenere e leggermente dorate, girandole a metà cottura con delle pinze. Toglie dal forno e mettile da parte.
  4. Metti le noci pecan nell’altra teglia e tostale per 3-5 minuti. Poi togli dal forno, trasferiscile su un piatto e lasciale raffreddare. Quando saranno abbastanza tiepide da essere manipolate, trita le noci pecan grossolanamente. Fai attenzione alla cottura delle noci poiché si tostano molto velocemente.
  5. Porta a ebollizione 250 ml d’acqua, aggiungi la quinoa e cuoci a fuoco lento, con coperchio, per 10-12 minuti o finché il liquido sia stato assorbito e la quinoa sia tenera. Togli dal fuoco, sgrana la quinoa con una forchetta e lasciala raffreddare.
  6. Nel frattempo prepara il condimento: in una ciotolina mescola l’olio d’oliva, il succo d’arancia, il miele, il cumino, il pepe di cayenna, il sale e il pepe.
  7. A questo punto, in una ciotola capiente, mescola le fette di patata dolce, la quinoa, gli spinaci e la rucola. Aggiungi le noci pecan, la cipolla rossa, l’avocado e i mirtilli rossi. Versa il condimento e mescola delicatamente. Aggiusta di sale e pepe, a piacere.
  8. Cospargi con il formaggio di capra sbriciolato e il prezzemolo. Buon appetito!

Cosa rende questa insalata di patate dolci così salutare?

È ricchissima di tanta “bontà” nutrizionale! La patata dolce è ricca di fibre, potassio, ferro e vitamina B-6. È ricca di un antiossidante chiamato “beta-carotene” che si trasforma in vitamina A nel corpo, una delle vitamine essenziali per il sistema immunitario.

La quinoa viene spesso definita un superalimento perché contiene proteine, ferro, magnesio e fornisce al corpo gli antiossidanti che neutralizzano i radicali liberi. La quinoa ha anche un alto contenuto di fibre che favorisce il senso di sazietà.

Prova questa insalata di patate dolci e quinoa senza glutine per stupire i tuoi amici vegetariani o chi è celiaco o intollerante al glutine.

Questa insalata è perfetta per un pranzo delizioso o una cena leggera. È adatta anche come insalata da accompagnare a zuppe, del salmone oppure a del pollo al forno.

Buon benessere!

Team Centro Sportivo Minusio

***********************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Vorrei un corpo nuovo, ma mi piace l’attività fisica “soft”…

… che corso potrei fare?

La risposta é… PILATES!

I benefici di questa disciplina per un corpo sano, tonico ed energico!

Molte persone non amano l’attività fisica troppo dinamica. Vuoi per l’età, vuoi perché hanno problemi articolari, oppure fastidi alla schiena…

In questi casi è comunque molto importante non fermarsi e continuare a fare attività fisica, perché una buona muscolatura allevia dolori e carico dalle articolazioni, e la tonicità muscolare fa si che il peso corporeo gravi meno sulla colonna vertebrale e garantisce mobilità e sostegno.

Un corso indicato a chi vuole tonificare e rafforzare la muscolatura senza frequentare la sala pesi e senza fare esercizi troppo dinamici, potrebbe essere il Pilates.

Scopriamo tutti i benefici del Pilates: come avere un corpo sano, tonico ed energico con esercizi mirati a bruciare, tonificare e definire. Il Pilates è una disciplina che permette di tonificare, bruciare, dimagrire e mantenere risultati nel tempo.

Grazie al suo approccio dolce e personalizzato si adatta sia alle persone sportive che alle persone sedentarie. In base alla propria preparazione è possibile, infatti, adeguare l’esercizio alle proprie esigenze. Si passa da movimenti di rilassamento muscolare a quelli di tonificazione più intensa e da quelli più semplici a quelli più impegnativi.

Puoi avere, dunque benefici a 360° senza sovraccaricare il corpo. Dopo le prime lezioni, inizierai a sentire la differenza e ad acquisire maggiore consapevolezza del tuo corpo. Ti sentirai più energica, positiva e tonica. D’altronde, come diceva l’inventore del Pilates, Joseph Pilates: “In dieci lezioni sentirai la differenza, in venti lezioni vedrai la differenza, in trenta lezioni avrai un corpo nuovo“. Basta, dunque, allenarsi con costanza per apprezzare i benefici di questa disciplina giorno per giorno.

Pilates: a cosa serve? Il Pilates serve innanzitutto ad acquisire consapevolezza dei propri muscoli. Attraverso esercizi di respirazione e concentrazione imparerai a gestire ogni movimento del corpo. Se soffri di mal di schiena e passi molte ore seduta, puoi migliorare la postura con sessioni di esercizi mirati due o tre volte a settimana. Grazie al coinvolgimento di tutte le fasce muscolari, in particolare gli addominali, riuscirai ad avere una pancia piatta e sconfiggere il mal di schiena.

Tra i benefici, poi, c’è sicuramente l’ottimo effetto antistress. Generalmente la musica che si ascolta come sottofondo è rilassante ma allo stesso tempo stimolante. A fine sessione sentirai subito un piacevole senso di benessere e leggerezza.

Benefici del Pilates

Uno dei grandi benefici di questa disciplina è la possibilità di rafforzare i muscoli addominali e modellare la zona del core. Questa disciplina punta molto sul lavoro globale e vengono coinvolti sia i muscoli dell’addome che della schiena. Aiuta anche a tonificare le zone dove si tende ad accumulare maggiormente il grasso. Per beneficiare al massimo del Pilates si consiglia di farlo o al mattino presto o a fine giornata. L’ideale è allenarsi a stomaco vuoto, oppure lontano dai pasti. Si può praticare il Pilates anche in gravidanza, tranne all’ultimo mese di gestazione. Molte donne lo amano in quanto aiuta a scaricare lo stress e a non perdere tonicità ed elasticità. Si consiglia sempre di parlare prima con il proprio medico per valutare se e quali esercizi svolgere, lo stesso vale anche in presenza di particolari problematiche alla schiena o altri infortuni.

Prova il Pilates al Centro Sportivo Minusio, anche in estate, scopri il nostro palinsesto corsi, clicca qui

Buon benessere

Team Centro Sportivo Minusio

**********************************
Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Carenza di ferro? Prova i legumi!

Molte persone, in particolare chi segue una dieta vegetariana o vegana o semplicemente che non ama la carne, soffre di carenza di ferro. Il sintomo principale è la stanchezza cronica, che rende davvero difficoltoso lo svolgimento anche delle più semplici attività quotidiane.

In questo caso, oltre naturalmente a rivolgersi al proprio medico e a un nutrizionista per ovviare a questa carenza e valutare un’integrazione, la soluzione potrebbe essere inserire più legumi nella dieta, ma con criterio.

Fagioli, cecilenticchie, piselli, fave e lupini  sono versatili ed economici, ma anche nutrienti e amici della salute: i legumi si prestano alla preparazione di diversi piatti. Piatti che possono essere consumati anche freddi e questo li rende l’ideale per scampagnate e pranzi all’aperto anche in estate.

Se con un piatto di pasta e ceci o pasta e fagioli il pensiero corre subito al freddo invernale, per una gita fuori porta potrebbe andar bene un secondo come tonno e fagioli o un’insalata di riso, farro, orzo e legumi. Ma anche piatti della cucina nordafricana come il cuscus o i felafel a base di ceci, le tortillas centroamericane o le lenticchie con il curry all’indiana. Per un menù “a tutto ferro”, di cui i legumi sono particolarmente ricchi, può andar bene anche un contorno verde con radicchio, rucola, spinaci e cavolo.

Cosa rende i legumi un prodotto salutare e nutriente?

legumi non contengono colesterolo, sono privi di glutine, hanno un basso indice glicemico, pochi grassi e sono un’importante fonte di fibre alimentari, pertanto sono indicati per le persone con malattia diabetica.

legumi promuovono anche la salute delle ossa e sono ricchi in antiossidanti. Contengono minerali come ferro, calcio, magnesio, zinco e potassio, vitamine del gruppo B e folati, ideali in gravidanza. Se consumati con prodotti che contengono vitamina C, l’apporto di ferro diventa ancora più prezioso per rifornire le riserve di questo minerale, soprattutto per le donne in età riproduttiva a maggior rischio di anemia da carenza di ferro.

Quello che caratterizza i legumi è un alto contenuto di proteine, cosa che li rende ideali anche per vegetariani e vegani al posto di carne e pesce. Ma sul punto bisogna fare attenzione: benché siano sicuramente un’ottima risorsa per l’alimentazione ma non sono identici a carne bianca o pesce. Sebbene l’apporto proteico sia paragonabile, con i legumi, a parità di proteine, si introducono molte più calorie, circa 300 kcal per 100 grammi. Il macronutriente essenziale dei legumi resta il carboidrato.

Proprio i carboidrati possono poi determinare qualche disturbo intestinale, perciò i legumi non sono adatti a tutti, ad esempio a chi soffre di colon irritabile o di malattie infiammatorie croniche dell’intestino.

Pertanto riservagli un posto nel tuo piano alimentare, ma nelle giuste quantità per approfittare esclusivamente dei loro vantaggi e del loro gusto straordinario.

Buon benessere e buon appetito

Team Centro Sportivo Minusio

*****************************
Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Frittata di ceci con cipolle

Ciao!

Ora che arriva l’estate è piacevole avere ricette nuove, sane e gustose da provare!

Oggi vogliamo proporti una versione leggera e sana della classica frittata con cipolle. Lo sapevi che i ceci contengono ferro? Per assimilarlo al massimo, accompagnala con del succo di limone, oppure con una spremuta d’arancia.

Puoi anche personalizzarla a piacere aggiungendo le tue spezie preferite, oppure le verdure che ti piacciono di più per renderla un pasto completo da portare con te al lavoro, in spiaggia, nella prossima gita in montagna.

Buon appetito e buon benessere!

Ingredienti:

  • 1 tazza di farina di ceci
  • 2 tazze di acqua tiepida
  • 2 cipolle
  • 3 pizzichi di sale
  • 1 pizzico di pepe nero
  • 1/2 cucchiaino di curry
  • olio extravergine di oliva

Preparazione:

Prendi una tazza di farina di ceci (una tazza da circa 500 ml è ideale per una frittata per 4 persone e una padella di 25 centimetri) e due tazze di acqua tiepida e con una frusta di acciaio o un frullatore a immersione emulsiona per bene. Tutta la farina si deve sciogliere nell’acqua senza formare grumi. Aggiungi il sale, il pepe nero, il curry e un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva. Mescola ancora e lascia riposare per circa una decina di minuti. Nel frattempo prendi le due cipolle e affettale finemente. Aggiungile all’impasto e versa nella padella antiaderente calda oliata con extravergine. La pentola deve essere molto calda!
Fai cuocere per circa una decina di minuti per lato. Altrimenti puoi anche optare per la versione al forno. Taglia a quadrotti e servi tiepida.

*****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Prendi l’estate… con gambe leggere!

Ciao!

Il titolo di questo articolo ti sembra una provocazione? Per te caldo è sinonimo di gambe gonfie e pesanti? Quando arriva l’estate devi nascondere le gambe – anziché scoprirle – perché immancabilmente si gonfiano e piedi e caviglie sembrano due salsicciotti?

Se vuoi sapere come avere gambe leggere e scattanti anche quando fa caldo, continua a leggere!

Per essere in gambissima occorre migliorare il microcircolo e combattere la ritenzione dei liquidi. Le giornate afose dell’estate portano spesso con sé un senso di pesantezza e di affaticamento di gambe piedi. La ragione del disagio è dovuto spesso alla cattiva circolazione negli arti inferiori, acuita dalle temperature elevate: per migliorare la situazione e attenuare il fastidio occorre riattivare il microcircolo e combattere in ogni modo la ritenzione idrica: non ci sono soluzioni miracolose, ma qualcosa si può fare curando l’alimentazione e facendo un po’ di movimento in più.

Di seguito ti diamo qualche strategia utile per ovviare a questo fastidioso disturbo.

CATTIVE POSIZIONI – Stare seduta tutto il giorno, ma anche in piedi per molte ore di fila, ha effetti negativi per la circolazione. Se durante l’inverno una buona soluzione è offerta dalle calze a compressione graduata, le temperature estive le trasformano in uno strumento di tortura a cui non sfugge solo chi ha un conclamato problema medico. In tutti gli altri casi, si può provare sollievo muovendosi il più possibile: se lavori da seduta devi cercare di sgranchirti il più possibile, facendo una breve passeggiata nei pressi della scrivania e cambiando posizione il più possibile sulla sedia. Può essere utile anche utilizzare un rialzo per tenere i piedi sollevati da terra. Se lavori in piedi devi cercare di fare qualche passo almeno ogni ora, per riattivare la circolazione.

UNA VOLTA A CASA… – Sempre efficace, come suggerivano le nostre nonne, è un pediluvio tiepido, meglio se con una manciata di sale o di bicarbonato. Utili anche le docce fresche, facendo scorrere un bel getto deciso di acqua su tutta la gamba, magari alzando e abbassando alternativamente la temperatura per stimolare il più possibile la circolazione. Per aiutare il deflusso linfatico, puoi metterti distesa con un sostegno sotto le gambe, ad esempio un cuscino, per mantenerle in una posizione più alta rispetto al cuore. Attenzione però: per essere efficace il supporto deve reggere tutta la gamba, dal ginocchio al piede e consentire il rilassamento completo della muscolatura (ideale il foam roller).

IL COMFORT DEI PIEDI – E’ inutile indossare sandali gioiello con un tacco vertiginoso se poi ci si ritrova con i piedi dolenti e gonfi come salsicce. Meglio scegliere scarpe comode, che non stringano, con un tacco alto circa tre-quattro centimetri. Se i trampoli non sono indicati per la salute di piedi e gambe, non vanno bene neppure le scarpe rasoterra: anche se indossi delle sneakers, opta per un modello che abbia un piccolo rialzo sotto il tallone.

IL MOVIMENTO E’ UN TOCCASANA – Per migliorare la circolazione degli arti inferiori non c’è nulla di meglio del movimento. Camminare è l’attività più semplice e insieme più efficace, davvero alla portata di tutti. Un altro modo di muoversi che dà sollievo alle gambe affaticate dal caldo è pedalare in bicicletta o sulla cyclette. Non serve scalare una montagna o impostare una salita da atleti sugli attrezzi da palestra: per la circolazione è più utile mantenere una pedalata morbida e fluida, che fa fare poca fatica e che ci permette di mantenere il più possibile un ritmo sostenuto. Un altro grande amico della circolazione è il movimento in acqua: l’ideale il nuoto, in particolare al mare, dove puoi concederti lunghe passeggiate sul bagnasciuga con l’acqua alle caviglie o al polpaccio: l’acqua fa resistenza al movimento e ne amplifica l’efficacia, mentre il su e giù delle onde esercita un benefico massaggio linfodrenante.

A TAVOLA – Per combattere la ritenzione idrica il primo passo è rinunciare a fritti, cotture elaborate, insaccati e dolciumi. Se vai pazza per questi cibi, concediteli solo di tanto in tanto, magari come premio. Nel frattempo abituati a sostituire questi sapori con altri più salutari: ad esempio invece della coppa gigante di gelato con panna montata, scegli una bella macedonia con una pallina di sorbetto al limone. Durante la giornata ricordati di bere in abbondanza e scegli cibi e bevande che favoriscono la diuresi, per limitare la ritenzione idrica. Cerca anche di fare il pieno di sali minerali e vitamina C che agisce da vasoprotettore. Prendi l’abitudine di ridurre il sale nelle pietanze; limita anche l’utilizzo di cibi pronti e in scatola nei quali la concentrazione di sodio è più elevata.

LE ERBE AMICHE – La stasi venosa si combatte grazie alle proprietà di centella, ortica e betulla che aiutano anche a depurare l’organismo. Oltre a decotti e tisane è utile anche l’utilizzo delle tinture madri: prima dei pasti usa il carciofo (da evitare però durante l’allattamento o se si hanno problemi di cistifellea), che aiuta l’eliminazione dell’acido urico e disintossica il fegato.

Sapevi che durante il test corporeo, se lo desideri, è possibile anche sottoporsi alla termografia per verificare la presenza di ritenzione idrica e/o cellulite? Per informazioni piu dettagliate, contattaci!

Oltre a programma alimentare e di allenamento personalizzati, puoi provare i nostri trattamenti estetici mirati anti-cellulite e anti-gonfiore, come fanghi, impacchi drenanti e massaggi oppure rivolgerti alle nostre terapiste riconosciute dalle casse malati per un ciclo di massaggi specifici di linfodrenaggio manuale o destrutturanti del grasso a seconda delle necessità dei tuoi tessuti.

Chiamaci 091 743 45 58 o info@csm-minusio.ch per avere sollievo e benessere immediati!

Ci vediamo qui

Team Centro Sportivo Minusio

*****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Gambe toniche e leggere… anche in estate!

In prossimità dell’estate improvvisamente ci rendiamo conto di non avere la forma fisica sperata. Purtroppo, quando il tempo è poco, non si possono fare miracoli… Il modo migliore per arrivare preparati alla prova costume, è seguire una sana alimentazione e allenarsi tutto l’anno.

Purtroppo poi, con la bella stagione, complici caldo e umidità, spesso ci ritroviamo con gambe e piedi gonfi, una spiacevole sensazione di pesantezza e, in alcuni casi, anche dolore, fastidio continuo.

Ecco quali alimenti consumare per snellire le gambe e averle leggere e toniche, in modo da vivere l’estate con leggerezza e… a gambe scoperte!

Per avere gambe snelle e toniche… occorrono dieta e attività fisica

Sicuramente le gambe sono uno dei punti più critici delle donne. Tutte le vorrebbero lunghe, toniche, snelle: la soluzione non è, ovviamente, digiunare, ma adottare alcuni accorgimenti che possano aiutare per migliorare questa parte del corpo.

Evita le diete estreme che promettono un dimagrimento rapido, in genere non funzionano e se invece lo fanno ti fanno perdere peso momentaneamente (perdendo anche muscolo e rendendo i tessuti più vuoti e cadenti) ma non appena ricominci a mangiare rimetti tutti chili persi… con gli interessi… Affidati a esperti e specialisti del settore, che ti consiglino i giusti alimenti e nutrienti necessari per poter dimagrire in modo giusto e sopratutto salutare.

Per avere le gambe snelle e leggere bisogna prima di tutto drenare i liquidi che si sono accumulati. Anche l’allenamento influisce sulla ritenzione di liquidi all’interno del muscolo, parlane con il tuo Trainer per un allenamento personalizzato.

Come detto una buona e sana alimentazione e l’attività fisica possono dare ottimi risultati.

Attività sportive, come la corsa (ma attenzione agli impatti se soffri di cellulite), il nuoto o la bicicletta, aiutano a stimolare ritorno venoso e pompa plantare, evitando i ristagni di liquidi negli arti inferiori, oltre ad aumentare il dispendio calorico giornaliero e ottenere cosi un deficit calorico indispensabile per il dimagrimento. Potresti inserirli alla fine dell’allenamento con i pesi e dopo aver eseguito gli esercizi di tonificazione che sono un must per avere gambe sode e modellate cioè squat, affondi e stacchi. Ricorda che la massa muscolare è fondamentale per dare alle gambe e ai glutei un aspetto pieno e sodo.

Allenarsi con costanza è il primo passo per avere buoni risultati.

Cosa mangiare?

Purtroppo non si può pensare che basti allenarsi per avere gambe toniche e leggere, bisogna anche prestare attenzione a ciò che si mette in tavola e scegliere alimenti che siano poco calorici e facciano bene all’organismo.

Prima di tutto, è opportuno cercare di consumare tanta frutta e verdura, ricche di acqua e, per questo, utili nella lotta alla ritenzione idrica. Il segreto di una buona dieta per dimagrire non è solo nelle porzioni che vanno limitate, ma anche nell’attenzione a quali alimenti assumere e quali evitare. In tal senso, è opportuno ridurre il consumo di alimenti salati, dal momento che il sale tende ad ostacolare la circolazione sanguigna, che rallenta il processo di dimagrimento oltre che favorire la cellulite.

Bere molta acqua è fondamentale per dimagrire, in quanto aiuta a espellere i liquidi in eccesso e dimagrire nel modo giusto, oltre a contrastare la cellulite e la ritenzione idrica. Oltre all’acqua, da consumarne almeno due litri al giorno, va bene anche anche bere centrifugati e frullati a base di frutta e verdura, purché privi di zuccheri aggiunti, altrimenti è controproducente rispetto alla dieta.

La frutta va consumata con moderazione, in particolare quella più zuccherina, puoi comunque prediligere, magari a colazione o negli spuntini, ananas, frutti di bosco e mirtilli, che combattono e riducono gli inestetismi cutanei sulle cosce.

Non eccedere con i carboidrati e preferisci quelli di tipo integrale, ricchi di fibre e più efficaci nel ridurre il senso di fame.Preferisci la carne bianca e il pesce e piatti a base di legumi, riduci il consumo di carne rossa e di formaggi; che pur contenendo molte proteine, utili allo sviluppo e il mantenimento muscolare, possiedono alti livelli di grassi, soprattutto il formaggio stagionato. Quindi inseriscili nella dieta con moderazione.

Per maggiori informazioni e per un programma alimentare personalizzato affiancato dal giusto allenamento per le esigenze del tuo fisico, da seguire preferibilmente tutto l’anno, contattaci 091 743 45 58 o info@csm-minusio.ch

A presto!

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Parola d’ordine… tonificare!

Molte donne che decidono di iscriversi in palestra, hanno come obiettivo la TONIFICAZIONE. Vorrebbero vedere braccia e gambe toniche, il muscolo appena accennato (non troppo voluminoso), snelle, modellate, addome piatto e definito…

E’ il sogno un po’ di tutti…

Dal punto di vista tecnico il concetto di tonificazione  identifica due diversi aspetti correlati fra loro:

  1. con ricerca del tono si intende un processo di attivazione neurologica che comporta un diverso stato di attivazione del tessuto muscolare anche a riposo. In pratica il muscolo è sempre visibile perché riceve un maggior numero di impulsi dal sistema nervoso centrale, anche in condizione di riposo, rimanendo “lievemente contratto” e quindi più consistente sia alla vista, sia al tatto. Un processo comunque totalmente diverso dallo sviluppo muscolare o ipertrofia;
  2. la tonificazione in generale si riferisce invece al raggiungimento di un certo livello di globale forma fisica dove si raggiunge una buona attivazione neurologica del muscolo associata a un buon rapporto tra massa adiposa e massa magra e un buono stato posturale.

La tonificazione vera (punto 1.) si ottiene con esercizi presi in prestito dal body building, mentre quella più generale è apprezzabile dopo l’inizio di un buon programma di attività fisica che preveda un opportuno utilizzo di protocolli aerobici e l’abbinamento di esercizi aerobici ed esercizi di body building con metodiche a circuito personalizzate.

Chiariamo anche che l’allenamento aerobico – spesso un po’ demonizzato – non sarà d’elezione per l’ottenimento del tono, ma non è nemmeno esclusivamente un allenamento dimagrante, in quanto rappresenta un valido strumento per il miglioramento cardiovascolare e per l’aumento della resistenza aerobica, due risvolti importanti anche sulla tonificazione.

Detto questo resta fisso che tonificare il corpo è possibile con l’alimentazione e l’allenamento giusto.

Quindi, decidi qual è il tuo obiettivo e rivolgiti al tuo trainer, contattaci 091 743 45 58 per un allenamento personalizzato.

Partendo dall’alimentazione, cosa che puoi fare anche in totale autonomia, ecco alcuni utili suggerimenti e cosa mangiare per rendere il corpo maggiormente snello e agile.

Come abbiamo detto avere un corpo tonico va oltre al semplice dimagrire. Un fisico scattante e agile consente maggiore energia e la mente più brillante; inoltre, la fiducia in se stessi aumenta.

Tonificare il corpo: cosa mangiare

L’attività fisica, in particolare l’allenamento con i pesi, è fondamentale per avere un fisico scattante ed energico, ma per tonificare il corpo nel modo giusto, bisogna prestare particolare attenzione anche e soprattutto all’alimentazione. Diventa fondamentale consumare verdure, che apportano le giuste vitamine, sono ricche di acqua e aiutano a idratare l’organismo, oltre a essere ricche di sali e minerali che fanno bene.

Andranno bene verdure a foglia verde, quali tarassaco, fagioli, spinaci e broccoli, da consumare possibilmente quotidianamente.

Si può iniziare la giornata con un frullato di verdure e, al posto dei soliti snack per la merenda, si può optare per verdure crude, come carote, spinaci e sedano. La frutta è altrettanto importante, in quanto ricca di acqua e fibre che aiutano ad avere un corpo tonico. È consigliabile consumarne almeno due porzioni al giorno: dalle mele alle pere, le arance e le banane.

Le proteine aiutano ad avere muscoli ben definiti e tonificare il corpo. Sono preferibili carni bianche, pesce magro, fagioli e tofu. Limitare, poi, il consumo di carne rossa, soltanto una o due porzioni a settimana. Non devono mancare, comunque, i cereali integrali e una ridotta dose di grassi. Mai dimenticare il consumo di acqua, nella misura di almeno 8 bicchieri al giorno, per espellere le tossine e mantenere idratato l’organismo.

Adotta queste piccole strategie e contattaci per iniziare un percorso definitivo nel benessere 091 743 45 58 o info@csm-minusio.ch

Ti aspettiamo

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments