Attività aerobica, allenamento con i pesi, dieta… chi va al primo posto?

Come dimagrire in maniera sana, sicura e soprattutto DEFINITIVA? Quali attività aerobiche sono più indicate? Che esercizi bisogna fare in palestra? Come si allenano correttamente gli addominali? Quanto spesso, con quali esercizi? E serve davvero l’allenamento degli addominali per ‘bruciare’ il grasso che li ricopre oppure si tratta solo di un mito duro a morire?

Dimagrire e tonificare. Attività aerobiche, allenamento con i pesi, dieta… in quale ordine di importanza bisogna mettere questi tre ‘componenti’?

In ordine di importanza, prima fra le tre componenti è la dieta!

Comunemente con il termine dieta si intendono i regimi dimagranti, mentre in realtà il termine ha il significato di vero e proprio modo di vivere. Non esiste una dieta ideale, valida in tutte le situazioni e per tutte le persone, la variabilità individuale è grandissima non solo per età, sesso, attività lavorativa, attività fisica, ma anche per le caratteristiche costituzionali, che possono influire in modo notevole sul metabolismo organico.

Il primo requisito di una dieta è quello di fornire gli elementi nutritivi e le calorie in misura necessaria e sufficiente in rapporti ben bilanciati. Il secondo è di non discostarsi troppo dalle abitudini e dalle tradizioni culturali di ogni persona, quindi la dieta non deve essere fatta solo in base ad un calcolo di calorie, proteine, lipidi e glucidi, ma in modo da soddisfare appieno i sensi e i gusti personali.

Quindi una dieta personalizzata e ben bilanciata con le esigenze di ogni persona, affiancata ad una costante ed intensa attività fisica, sono l’unico mezzo per ottenere un calo di peso e raggiungere il proprio obiettivo.

Se nella tua seduta di allenamento vuoi integrare la sessione con i pesi e l’attività aerobica, la soluzione più efficace e redditizia è svolgere prima l’attività con i pesi, poi l’attività aerobica.

Questo perché l’utilizzo dei grassi come substrato energetico è inversamente proporzionale alle scorte di glicogeno; tanto più limitate saranno queste scorte e tanto maggiore sarà il consumo di acidi grassi. L’allenamento con i pesi diminuisce le riserve di glicogeno muscolare; per questo motivo è preferibile far precedere alla seduta di aerobica l’allenamento con i pesi e non viceversa.

L’attività aerobica prolungata diminuisce i livelli di GH ed aumenta quelli di cortisolo. Infatti, se protratta per un certo periodo (oltre i 35-40 minuti) l’attività cardiovascolare promuove l’utilizzo dei lipidi come combustibile aumentando i livelli plasmatici di acidi grassi liberi. Un elevato livello di acidi grassi liberi nel sangue attenua la secrezione di GH e promuove la sintesi del suo inibitore ipotalamico, la somatostatina.

Gli esercizi a forte impegno neuromuscolare vanno effettuati all’inizio della seduta, in condizioni di “freschezza atletica”. Gli esercizi con i pesi liberi, in particolar modo quelli a corpo libero, richiedono un forte impegno coordinativo per mantenere la corretta tecnica di esecuzione durante il movimento. Fare l’allenamento con i pesi dopo quello aerobico significa avere meno concentrazione e motivazioni durante gli esercizi.

Guarda anche il nostro video in merito, clicca qui

Ci sono attività aerobiche più indicate di altre per dimagrire?
Un’ attività vale l’altra. Non tutti siamo uguali e non tutti risponderanno in modo uguale ad un determinato tipo di attività aerobica. Meglio cercare l’attività aerobica che ci soddisfa maggiormente dal punto di vista psichico e fisico: solo così riuscirai a essere costante e di conseguenza a calare di peso grazie soprattutto ad una dieta equilibrata.

Allenare gli addominali serve a bruciare il grasso che si deposita sulla pancia?
E’ un mito duro a cadere quello secondo il quale gli esercizi per gli addominali sarebbero il modo migliore per ottenere un addome piatto e definito. In realtà gli esercizi da soli non consentono di bruciare abbastanza calorie per permettere una significativa riduzione del grasso addominale. Un addome grasso, anche se sostenuto da una robusta impalcatura muscolare, non potrà mai essere scolpito.

L’unico vantaggio che si può ottenere dall’allenamento degli addominali è la loro tonificazione, un addome più tonico a parità di grasso corporeo, permette di ottenere una figura più snella e tonica, oltre a prevenire lombalgie e migliorare allo stesso tempo equilibrio e postura.

Quindi l’aspetto estetico è tuttavia influenzato da altri fattori ben più importanti dei semplici esercizi di tonificazione, al primo posto (come già detto) troviamo l’alimentazione, seguita a ruota dall’attività fisica, dallo stile di vita e dalla postura.

Quanto tempo ci vuole perché i primi risultati di un allenamento e di una dieta si facciano notare?
Mediamente i primi risultati si iniziano a vedere dopo circa tre mesi di intenso lavoro con almeno tre sedute settimanali della durata di un’ora.

Non avere fretta di raggiungere troppo presto l’obiettivo, lavora con criterio e razionalità, tanta volontà e un po’ di sacrificio e arriverai al traguardo!

Insomma trasforma quello che forse senti come un obbligo, un dovere, una costrizione in un vero e proprio stile di vita!

Contattaci per maggiori informazioni 091 743 45 58 o info@csm-minusio.ch

Ti aspettiamo qui

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments