Se fai sport… sei più sano!

Molto spesso si parla di attività fisica solo relativamente a dimagrimento e aspetto fisico. Troppe volte si sottovaluta lo sport come fonte di salute e benessere fisico nel tempo.

Oltre ai benefici in termini di riduzione del rischio di contrarre patologie cardiovascolari e legate al sovrappeso, come diabete, ipertensione, ipercolesterolemia, a quelle dovute dal sovraccarico dell’apparato locomotore e muscolo-scheletrico e ai benefici che fare attività fisica porta alla mente e all’umore, lo sport ha un altro piacevolissimo “effetto collaterale” preventivo.

Si, perché sono numerosi gli studi che testimoniano come, a seconda di come e quanto lo si pratica, lo sport possa migliorare o ridurre le difese immunitarie dell’organismo e, di conseguenza, diminuire o aumentare la probabilità di contrarre malattie da raffreddamento come influenza, raffreddore, tosse e mal di gola. Studi condotti sugli atleti e su persone che praticano attività fisica in modo regolare a livello amatoriale hanno evidenziato che l’allenamento moderato, che mantiene in forma l’organismo senza stressarlo, contribuisce a potenziare la capacità di contrastare i virus respiratori prima che possano attecchire e causare i tipici malanni stagionali. Naturalmente, non ci si può aspettare di ottenere una protezione assoluta, ma soltanto un piccolo aiuto. Al contrario, sono da evitare gli allenamenti troppo intensi e prolungati o, comunque, al di sopra del proprio livello atletico. In questo caso, infatti, lo sforzo eccessivo e il dispendio energetico concentrato indeboliscono l’organismo, rendendolo più facilmente attaccabile dagli agenti patogeni. Ecco alcune regole da seguire per sostenere il sistema immunitario degli sportivi e minimizzare il rischio di malanni stagionali.

  • Seguire un programma di allenamento regolare commisurato all’età, alle proprie caratteristiche fisiche e al livello atletico individuale. Se si inizia un’attività fisica, aumentare l’intensità e la frequenza dell’impegno in modo graduale, senza forzare, per non stressare troppo l’organismo e non ridurne le difese.
  • A qualunque età, evitare gli allenamenti “fai da te”, soprattutto se si affronta una disciplina sportiva per la prima volta. Almeno in una fase iniziale, affidarsi a un istruttore esperto, in grado di trasmettere una tecnica corretta e di pianificare un programma di allenamento personalizzato in funzione delle potenzialità e di obiettivi (ragionevolmente) raggiungibili.
  • In inverno come in estate, durante e dopo l’attività fisica è essenziale idratare l’organismo assumendo liquidi, preferibilmente poco zuccherati (acqua, tè, tisane, centrifugati). L’impiego di soluzioni arricchite di sali minerali può essere consigliabile per chi tende a sudare molto o dopo allenamenti molto intensi, ma non è di norma necessario dopo l’attività sportiva amatoriale.
  • Seguire una dieta sana e bilanciata è importante per sostenere le performance atletiche e porre l’organismo nelle migliori condizioni per proteggersi dagli agenti patogeni e contrastarli. La dieta mediterranea, ricca di frutta, verdura, cereali (meglio se integrali), pesce, legumi, frutta secca, latticini non troppo grassi (latte parzialmente scremato, yogurt e formaggi magri) e oli vegetali e povera di carni rosse, uova e grassi animali (burro, lardo) è l’ideale.
  • Alcune sostanze possono contribuire, direttamente o indirettamente, a supportare l’efficienza metabolica e le difese immunitarie. Tra queste vanno ricordate le vitamine antiossidanti come la C, la A e la E, le vitamine del gruppo B, la vitamina D e sali minerali come ferro e zinco, cui si aggiungono flavonoidi come la quercetina. Importante quindi mangiare ogni giorno frutta e verdura di ogni tipo (peperoni, agrumi, frutti di bosco, mele, uva, banane, cipolle, tè verde, ananas ecc.), latticini, frutta secca, lievito di birra, pesce e uova.
  • Il sonno regolare, di buona qualità e di durata sufficiente è fondamentale per supportare le difese immunitarie: questo è vero soprattutto per gli sportivi che, del resto, proprio grazie all’attività fisica tendono a dormire meglio di chi conduce una vita sedentaria.
  • Lo sport dovrebbe essere un deterrente ideale contro il fumo. Purtroppo, però, in molti casi non è così. Se proprio non si riesce a smettere, si dovrebbe almeno cercare di ridurre il numero di sigarette fumate: i prodotti di combustione del tabacco, oltre a ridurre la capacità respiratoria e compromettere le prestazioni atletiche, abbassano le difese immunitarie delle vie aeree e dell’organismo in generale facilitando malattie respiratorie e influenza.
  • Un bicchiere di vino rosso al giorno può aiutare a proteggere dalle malattie cardiovascolari, ma consumi superiori vanno evitati, specie se si pratica sport. Gli alcolici, infatti, disidratano l’organismo e ne riducono le difese contro virus e batteri.

Riassumendo, molte ricerche indicano che livelli moderati di esercizio fisico riducono la nostra predisposizione alle malattie rispetto a uno stile di vita sedentario. Al contrario, un eccesso di esercizio fisico intenso sembra aumenti il rischio di contrarre raffreddori e influenza.

La parola d’ordine, anche in questo caso, è moderazione.

Buona salute a tutti

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team Centro Sportivo Minusio

Allenamento a digiuno: brucia i grassi o fa male?

Sono molte le persone che preferiscono allenarsi al mattino presto, ancora prima della colazione. Sembra che in questo modo riescano a iniziare la giornata con maggiore energia. Allenarsi a digiuno è sano? Fa davvero dimagrire e riduce i livelli di stress? Cosa bisogna sapere se si vuole utilizzare questa metodica di allenamento? E come bisogna allenarsi alle prime ore del giorno?

Scoprilo continuando a leggere il nostro articolo.

Che splendida sensazione arrivare alla mattina al lavoro con la coscienza pulita perché sai di aver già svolto pienamente il tuo programma di allenamento. Niente corse uscita dall’ufficio alla sera per andare in palestra, preparare la cena, sistemare casa, niente affollamento. Una delle tue priorità della giornata è già perfettamente archiviata e ti fa stare bene per tutto il giorno. Purtroppo pero, a qualcosa hai dovuto rinunciare. Già hai puntato la sveglia all’alba, quindi non hai potuto certo fare colazione e aspettare la digestione prima di allenarti.

Allenarsi a digiuno è una pratica abbastanza diffusa al giorno d’oggi. Chi lo fa sostiene che è meglio allenarsi prima di iniziare la giornata, perché è carico di energia, inoltre spesso l’allenamento a stomaco vuoto viene considerato come bruciagrassi. Ma ha senso allenarsi al mattino senza avere ricaricato le proprie risorse energetiche?

Per prima cosa chiariamo che si può parlare di allenamento a digiuno quando si beve al massimo un bicchiere d’acqua appena svegli e ci si allena.

Ha davvero un effetto dimagrante?

Nel corpo esistono due serbatoi di glicogeno (la forma di deposito degli zuccheri): il fegato e i muscoli. Durante la notte i livelli di glicogeno calano vertiginosamente. Il glicogeno epatico serve a mantenere stabili i livelli di glicemia nel sangue e quindi per approvvigionare di glucosio il cervello, i globuli rossi e i neuroni. Il serbatoio muscolare, invece, mantiene un livello costante durante la notte, quindi al mattino i muscoli sono ancora pieni di energia. Chi si allena a digiuno, quindi, si allena con un serbatoio epatico quasi vuoto. Per far fronte comunque alle richieste del cervello, dei globuli rossi e del sistema nervoso, il corpo può attingere alle proteine muscolari e trarre da qui l’energia necessaria a produrre il glucosio che gli occorre. Purtroppo, infatti, se il corpo non ha sufficiente glucosio a disposizione, non va ad attingere ai depositi di grasso, bensì alle proteine. Questo significa che per ottenere energia va a “demolire” le proteine del corpo, quindi dalla muscolatura o dal sistema immunitario. Inoltre chi fa sport a digiuno ha un livello glicemico molto basso. La capacità di concentrazione è in questo modo limitata e si corre anche il rischio di un calo glicemico. Aumenta cosi la possibilità di infortuni. I primi segnali di ipoglicemia sono: sudorazione, tachicardia, pallore attorno alle labbra e al naso, fame, pupille dilatate, tremore. Se la sintomatologia peggiora perché mancano zuccheri al cervello, possono comparire anche mal di testa e disturbi della parola e della vista. Chi mette in moto il corpo con solo un caffè, stimola leggermente la circolazione ma, se non c’è zucchero aggiunto, aumenta il rischio di una crisi ipoglicemica.

Fare un piccolo spuntino dà sostegno

Per evitare una crisi ipoglicemica acuta e infortuni o malesseri, ti consigliamo di non programmare un allenamento mattutino, che sia aerobico o di potenza, senza ingerire nulla. Una banana, una barretta ad alto contenuto di carboidrati o un succo di frutta sono sufficienti per iniziare. L’importante è che il pasto includa dei carboidrati, che forniscano al cervello l’energia necessaria andando a riempire nuovamente il serbatoio di glicogeno epatico. Inoltre introdurre del cibo ti aiuta a mantenere il giusto equilibrio glicemico.

Solo a pieno carburante puoi dare il massimo

Anche se finora non hai mai avuto problemi nel portare a termine il tuo workout mattutino, sarebbe meglio cercare di anticiparlo con un piccolo spuntino. Se devi allenarti in sala pesi, sarai meno prestante se non sei al massimo delle tue capacità cognitive. Tradotto in termini di allenamento vuol dire che probabilmente non riuscirai a eseguire una serie completa, ma ti fermerai due-tre ripetizioni prima e questo fornirà uno stimolo ridotto ai tuoi muscoli. Lo sviluppo di forza muscolare cala del 20% circa rispetto a un allenamento a pieno regime.

L’alternativa: un leggero allenamento cardio 

Se proprio non puoi fare a meno di iniziare la giornata con della sana attività fisica, ti consigliamo di svolgere un breve workout sul tappeto, sulla cyclette o sull’ellittica. L’importante è che la sessione non vada oltre i 60 minuti e che venga eseguita a bassa intensità.

L’opzione migliore sarebbe quella di mettere la sveglia un’oretta prima e di prenderti del tempo per fare uno spuntino energetico prima dell’allenamento. In questo modo la glicemia aumenterà e il cervello avrà l’apporto di zuccheri sufficiente per svolgere un allenamento di potenza al massimo della sua efficienza.

Per maggiori informazioni su come gestire alimentazione e allenamento, contattaci 091 743 45 58 o info@csm-minusio.ch 

I nostri trainer sapranno seguirti nella programmazione di entrambi per ottenere il massimo dalla tua prestazione.

Ci vediamo qui

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team Centro Sportivo Minusio

 

 

Quando hai il ciclo… son dolori?

Quali cibi mangiare (e quali evitare) durante il ciclo

Nei giorni del ciclo, alcune donne non hanno alcun disturbo, altre invece hanno crampi, dolori, mal di testa e persino nausea. Un altro sintomo piuttosto comune è il gonfiore. Senza parlare degli sbalzi di umore .

Il fatto è che, per quanto siamo ormai rassegnate a questa sofferenza, nessuno ha detto che ogni mese dobbiamo necessariamente avere questi sintomi senza poter sperare in un po’ di sollievo.

Oggi vogliamo darti qualche suggerimento da mettere in atto durante il ciclo per ridurre la comparsa e la gravità dei sintomi.

Cibi consigliati durante il ciclo

Cibi come uova, salmone e spinaci, ricchi di triptofano, un aminoacido che contribuisce alla produzione di ormoni, aiutano a incrementare i livelli di serotonina. Questo può bilanciare e alleviare alcuni fastidiosi sintomi premestruali. Devi anche assicurarti di garantire al tuo corpo il sufficiente apporto di ferro per compensare la perdita ematica. Anche se il tuo primo istinto sarebbe quello di cercare (e divorare) un’intera torta al cioccolato o una vaschetta di gelato – che potrebbero accentuare la sintomatologia, fermati, rifletti e scegli uno di questi cibi per sentirti un po’ meglio.

Spinaci e broccoli

Spinaci e broccoli sono ricchi di ferro, fibre e magnesio. Puoi farli al vapore, saltati in padella, gustarli in un’insalata o una zuppa oppure ancora usarli per preparare un frullato verde. Il magnesio e il potassio contenuti nelle verdure a foglia verde riducono l’insorgenza dei crampi mestruali. Mangiare verdure per ottenere il ferro di cui abbiamo bisogno avrà il piacevole effetto collaterale di farti sentire meno stanca. Inoltre l’elevato contenuto di vitamina C di molti frutti e verdure, aiuta il corpo ad assorbire meglio il ferro.

Salmone

Il salmone è ricco di vitamina B12 e acidi grassi Omega-3. Entrambi sono nutrienti con proprietà antinfiammatorie, che aiutano a ridurre i crampi. Se sei vegetariana oppure non ti piace il pesce, altre opzioni valide potrebbero essere le noci, i semi di lino o l’avocado. Il salmone grigliato si sposa benissimo con un contorno di verdure, indispensabili per fornire le sostanze nutritive di cui il tuo corpo ha bisogno durante il ciclo.

Cioccolato

Prima di esultare, sappi che il tipo di cioccolato che scegli fa la differenza! Per una bella dose di antiossidanti e magnesio devi scegliere il cioccolato fondente, con la più alta percentuale di cacao che puoi trovare! Oppure, meglio ancora, per fare il pieno di potassio e acidi grassi, prepara in casa una Mousse al cioccolato con l’avocado, clicca e scopri la ricetta!

Cereali integrali

I cereali integrali sono un’eccellente fonte di magnesio e contengono le vitamine del gruppo B ed E che ti fanno sentire sazia più a lungo. In questo modo eviti fastidiosi – e deleteri – attacchi di fame. La vitamina B, inoltre, è fondamentale nella produzione di serotonina, un ormone che aiuta a controllare l’appetito.

Yogurt

Lo yogurt greco è ricco di calcio oltre che di proteine. I fermenti vivi in esso contenuti, favoriscono anche la funzionalità digestiva. Se segui una dieta vegana rimpiazzalo con mandorle o altri alimenti vegetali ricchi di calcio.

Banane

Le banane sono ricche di potassio, vitamina B6 e altre vitamine; in più contengono fibre, indispensabili per una buona funzionalità intestinale.

Uova

Le uova sono un cibo davvero salutare: il tuorlo contiene ferro, vitamine liposolubili, acidi grassi essenziali, gli albumi sono ricchi di proteine e hanno un forte potere saziante. Inoltre sono estremamente versatili e si cucinano in mille modi!

Camomilla

La camomilla ha proprietà calmanti e può essere gustata a qualsiasi ora della giornata per rilassare il sistema nervoso e facilitare la digestione.

Alimenti da evitare durante il ciclo

Se alcuni alimenti sono ideali per alleviare i sintomi premestruali, ci sono anche quelli da bandire o limitare per evitare un peggioramento dei sintomi.

Caffeina

La caffeina aumenta la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca: questo può peggiorare i sintomi della sindrome premestruale.

Attenta al sale

Il sale stimola la ritenzione idrica corporea e farti sentire ancora più gonfia. Cerca di evitare cibi salati o altamente elaborati e scegli invece degli snack sani e naturali.

No agli alimenti confezionati

Questo è un consiglio valido in generale ma a maggior ragione “in quei giorni”. I cibi ricchi di zuccheri o di grassi malsani compromettono il tuo equilibrio ormonale. Se hai voglia di qualcosa di dolce, prova della frutta o prepara un dessert con ingredienti sani: frutta secca, yogurt greco, cereali integrali, cioccolato fondente…

L’ingrediente extra

Se non stai troppo male, non ti fermare! Fare esercizio fisico stimola le endorfine (inclusa la serotonina) che aiutano a mantenere il buonumore. Ascolta il tuo corpo e modifica l’allenamento in base a come ti senti.

È normale sentirsi super affamate poco prima del ciclo?

Circa un terzo delle donne soffre di PMS ovvero sindrome premestruale: per alcune i sintomi non interferiscono con la vita quotidiana, per altre invece la sindrome premestruale è abbastanza turbolenta.

Poco prima dell’inizio del ciclo, i nostri ormoni affrontano un ricambio ciclico associato all’aumento del livello di progesterone. Questo può causare gonfiore, maggiore appetito, mal di testa e sbalzi d’umore. Anche i livelli di serotonina (come quelli degli ormoni) fluttuano e causano i tipici sbalzi d’umore e un aumento dell’appetito proprio poco prima del ciclo.

Per sentirti al meglio segui uno stile di vita sano

La raccomandazione principale per quanto riguarda gli alimenti da mangiare durante il ciclo è scegliere molta frutta e verdura, cereali integrali e proteine ​​di alta qualità. Evita gli alimenti altamente trasformati, tra cui torte, dolci, cibi fritti o grassi. I cibi ricchi di nutrienti e con un alto contenuto di fibre ti aiuteranno a sentirti meglio, calmando l’apparato digerente e sostituendo tutti i nutrienti persi a causa del sanguinamento mestruale.

Anche se potresti non averne voglia, prova a fare pasti regolari per mantenere alti i livelli di energia. Saltare un pasto potrebbe causarti nausea o stanchezza e indurti più facilmente in tentazione, scatenando attacchi di fame. Lo stesso vale per le tue abitudini di vita: riposo, allenamento… sul lungo periodo vedrai che i sintomi della sindrome premestruale diventeranno solo un brutto ricordo.

Ultimo consiglio? Idratati a sufficienza!

Buon benessere!

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team Centro Sportivo Minusio

Benessere vuol dire equilibrio!

Molto spesso dietro l’idea di una scelta salutare e finalizzata a migliorare le proprie condizioni di vita si nasconde un disturbo del comportamento alimentare che rischia di prendere il controllo sulla vita di che ne è colpito.

Siamo i primi a cercare di diffondere la visione di uno stile di vita sano, ma sano vuol dire proprio equilibrato, in armonia con noi stessi, con il mondo che ci circonda, con gli altri. La sana alimentazione è un principio fondamentale per stare bene, ma DEVE farci stare bene e non diventare un’ossessione. Nel 1997 l’ortoressia è stata riconosciuta come condizione psicopatologica di chi è ossessionato da un’alimentazione che ritiene pura e salutare.

Il termine deriva dal greco “giusto appetito” e spinge a operare delle restrizioni alimentari sulla base di percezioni spesso senza alcuna base scientifica o fondate su elementi decontestualizzati, che determina una grave condizione medica e ripercussioni sulla sfera affettiva, fino all’isolamento sociale.

Chi è ortoressico vive costantemente nell’ansia e nella preoccupazione relativa alla qualità e alla tipologia del cibo che introduce, ma anche alle tecniche di lavorazione e coltivazione, fino all’ossessivo studio delle etichette, senza avere nemmeno reali competenze a livello nutrizionale. Spesso, inoltre, cade vittima dei tranelli del marketing che pubblicizza prodotti apparentemente salutari, ma in realtà pensati proprio per persone facilmente suggestionabili in questo senso.

Di sicuro leggere le etichette e comprendere il loro significato, porre cura e attenzione per i metodi di coltivazione e cottura etc. sono caratteristiche positive, finché non vengono esasperate. Se questi aspetti assumono un contorno e un peso ossessivi, in grado di monopolizzare i comportamenti e la vita sociale, molto probabilmente qualcosa non va. Chi è ortoressico mette in atto una serie di comportamenti alimentari, più o meno rigidi e restrittivi, che regolamentano cosa può essere assunto e quando e tra un pasto e l’altro molto tempo viene dedicato alla pianificazione, alla scelta degli alimenti e al controllo.

Eliminare sistematicamente alcuni elementi dalla propria alimentazione nel lungo periodo, porta delle carenze di micronutrienti o nutrienti essenziali, difficilmente compensabili introducendo altri prodotti alimentari. Tra l’altro, spesso, chi è ortoressico segue un’alimentazione monotona e ripetitiva che gli causa anche un accumulo di contaminanti contenuti in quelli che lui o lei ritiene cibi salutari (se ne assumesse nelle giuste quantità non farebbero nulla, ma in eccesso…).

Anche la sfera sociale viene compromessa, poiché la condivisione del pasto ha un valore importante nel meccanismo che crea i rapporti tra esseri umani. Non ti è mai capitato di sentire qualcuno che dice che quando trova l’amore ingrassa perché sta bene? O di qualcuno che ha lo stomaco chiuso perché ha qualche problema? Il cibo ha una valenza psicologica non indifferente. Il cibo è piacere, condivisione… L’ansia di ingerire un cibo sul quale non si ha il pieno controllo diventa un aspetto di difficile gestione. Spesso non esistono le mezze misure: si pensa che le proprie scelte non siano mediabili e vengono difese con un fondamentalismo quasi religiose, inoltre si pensa di essere superiori rispetto a chi non abbraccia le stesse scelte. Questo rende tutto ancora più difficile.

Spesso l’ortoressia – che colpisce maggiormente gli uomini piuttosto che le donne, è diffusa nei soggetti che vivono in modo altrettanto ossessivo l’attività fisica, al punto di poter essere anche considerati affetti da vigoressia, un altro disturbo di recente identificazione, contraddistinta dalla continua ossessione per il tono muscolare, l’allenamento, la massa magra, una dieta ipocalorica e iperproteica e, infine, la tenuta atletica del corpo. Ovviamente stiamo parlando di eccessi e non di normale giusta attenzione per la propria salute e la propria condizione fisica.

Come si riconosce? Bratman, che per primo – probabilmente essendone vittima – ha riconosciuto questa condizione psicopatologica, ha elaborato alcuni parametri per determinare il rischio di essere potenzialmente colpiti da ortoressia:

* pensi al cibo per più di 3 ore al giorno?

* lo scegli solo per le sue proprietà benefiche piuttosto che per il gusto?

* vivi in uno stato di sofferenza emotiva quando non puoi rispettare i tuoi parametri alimentari?

* ritieni che il controllo sul cibo sia lo strumento principale per controllare la tua vita?

* pianifichi i pasti con largo anticipo, anche gironi prima?

* spendi molto tempo per ricercare e preparare gli alimenti?

* pensi che chi non segue i tuoi dettami sia inadeguato?

L’ortoressia dà a chi ne è colpito la sensazione di avere tutto sotto controllo, quando in realtà è controllato da rituali e idee sul cibo e rifiuta elementi scientifici o argomentazioni valide che dimostrino il contrario. L’ossessione nei confronti degli alimenti può riguardare diversi aspetti del cibo, dal rifiuto dei grassi a quello di alcune specifiche fonti, passando per il desiderio del controllo calorico e glucidico, in particolare il rigetto degli zuccheri semplici. L’aggravante di tutto ciò è che spesso l’ortoressico non ha alcuna cultura alimentare.

In conclusione, è importante trovare il giusto equilibrio perché gli eccessi non sono sinonimo di benessere e salute, tutto il contrario! Per questo motivo ti consigliamo di non iniziare una “battaglia” da sola, affidati a un professionista che sappia farti comprendere come gestire correttamente la tua alimentazione, evitando eccessi ed altre problematiche in entrambi i sensi.

Per maggiori informazioni, contattaci, inizia a vivere una vita nel benessere, pensando alla tua salute… in modo corretto!

Ci vediamo qui

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team Centro Sportivo Minusio

Fai la differenza con Let’s Move for a Better World 2020!

L’uomo è nato per muoversi, ma la tecnologia in continua evoluzione, anche se piena di opportunità, può rappresentare una grave minaccia per lo stile di vita attivo della popolazione mondiale, portando ad uno stile di vita più sedentario rispetto al passato.

L’obesità è ancora più pericolosa perché dà luogo a numerosi problemi correlati (ipertensione, disturbi cardiaci, ecc.).

Il suo costante aumento nei paesi sviluppati sta causando più morti che la malnutrizione e sta diventando sempre più un problema sociale ed economico.

Partecipando alla campagna “Let’s Move for a Better World”, doniamo l’attività fisica svolta nella nostra struttura ad una causa sociale. Quest’anno abbiamo deciso di destinare l’eventuale premio a BAOBAB, il Programma di cura multidisciplinare per bambini e adolescenti in sovrappeso attuato dall’Ente Ospedaliero Cantonale.

In Svizzera 1 bambino su 5 è in sovrappeso. La probabilità che il sovrappeso persista in età adulta è alta. Il sovrappeso espone ad un elevato rischio di sviluppare precocemente malattie cardio-vascolari, diabete o problemi alle articolazioni. Un adolescente in sovrappeso ha grandi probabilità di diventare un adulto in sovrappeso con i gravi problemi di salute che ne derivano. Oltre alle ovvie problematiche fisiche, il sovrappeso può causare sofferenze psichiche e isolamento sociale.

BAOBAB è un programma di cura multidisciplinare per bambini ed adolescenti sovrappeso o obesi certificato Akj (associazione svizzera obesità nell’infanzia e nell’adolescenza) e riconosciuto dalle casse malati.

La MISSION di BAOBAB è:

  1. Stabilizzare il peso corporeo durante l’accrescimento
  2. Migliorare l’indice di massa corporeo a lungo termine
  3. Motivare e sostenere i bambini e gli adolescenti con eccesso di peso e le loro famiglie
  4. Modificare lo stile di vita di tutta la famiglia: fare più movimento, mangiare meglio, vivere in modo sano ed equilibrato

Il trattamento dell’obesità è spesso difficile ed il suo successo a lungo termine dipende dalla capacità di mantenere i miglioramenti comportamentali da parte di tutta la famiglia.

Il programma di cura BAOBAB propone un approccio multidisciplinare al problema volto a:

  1. Diminuire l’indice di massa corporea e stabilizzare i miglioramenti a lungo termine.
  2. Prevenire o rallentare lo sviluppo delle complicanze.
  3. Aumentare l’attività fisica della famiglia (attività fisica settimanale per i ragazzi ed escursioni programmate aperte a tutta la famiglia).
  4. Migliorare le abitudini alimentari di tutta la famiglia (scelta consapevole degli alimenti, ritmo, quantità dei pasti) attraverso colloqui dietologici individuali e corsi di cucina ed educazione al gusto di gruppo.
  5. Promuovere la stima di se stessi e la capacità di affrontare le difficoltà (atelier di psicoterapia di gruppo).
  6. Rafforzare il ruolo genitoriale (serate interattive dedicate ai genitori).
  7. Far comprendere le cause del sovrappeso (anamnesi personale e familaire, serate interattive).

Il programma si articola in varie attività che spaziano dalle varie sfaccettature di questa complessa problematica:

Muovi: che comprende l’attività fisica in palestra o all’aperto svolta dai bambini del BAOBAB

Acqua: stimola l’acquaticità e il movimento dei bambini del BAOBAB

Consulenze psicologiche: si tratta di sedute di gruppo sotto forma di atelier, riservate agli iscritti al programma BAOBAB. Gli argomenti di discussione vengono decisi in itinere.

Serate informative – interattive: un totale di 2 incontri seralidedicati ai genitori e pensati come parte integrante del programma BAOBAB, partendo dall’assunto che nessun provvedimento terapeutico pensato per i ragazzi in crescita possa aver buon esito senza che i genitori vi prendano parte attivamente.

Supporto dietologico: con esercitazioni pratiche di gruppo a completamento delle consulenze dietologiche individuali, con corsi di cucina destinati anche ai bambini e una vera e propria educazione del gusto.

Per il benessere della tua comunità… e dell’umanità… partecipa anche tu, contattaci 091 743 45 58 o info@csm-minusio.ch e scopri come fare a raccogliere e donare i tuoi MOVES per una buona causa!

Ti aspettiamo qui

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team Centro Sportivo Minusio

Primavera in vista?

Solitamente questo è il periodo dell’anno in cui si decide, o si inizia a pensare, che se continuiamo così al mare ci andremo in una forma talmente penosa che staremo tutto il tempo distesi sull’asciugamano per evitare di esporre il nostro corpo alla vista degli avventori della spiaggia.

Diciamo che questa può essere una buona motivazione per darsi una mossa e fare del bene al nostro fisico e alla nostra salute, in particolare se fino ad oggi l’importanza di attività fisica e alimentazione sana come strumenti di benessere e prevenzione non ci hanno ancora convinto. Detto questo, non ci stancheremo di dire e non ci vergogneremo di ripetere che l’unica soluzione per perdere grasso e per tonificare i muscoli è iscriversi in palestra e seguire un regime alimentare bilanciato e corretto.

Rispettando entrambi regolarmente e lasciando che il tempo faccia il resto i risultati arriveranno… prima di quanto immagini. Ci vorrà poco in particolare per sentire un primo beneficio dato da migliori abitudini di vita.

Oggi cerchiamo di darti una mano a uscire dal torpore invernale, superare il blocco psicologico che spesso paralizza e ti porta a procrastinare, dandoti 5 punti da imparare e tenere bene a mente. E oggi stesso, all’uscita dal lavoro, vieni almeno ad informarti sugli abbonamenti che offriamo! Oppure contattaci telefonicamente 091 743 45 58 o via mail a info@csm-minusio.ch 😉 (ancora più semplice e immediato, no?)

1) Riprendere ad allenarsi è sempre meglio che iniziare per la prima volta. I muscoli hanno una ‘memoria’, rispondono più rapidamente, tre o quattro sedute e ti sentirai già (quasi) sulla strada giusta.

2) L’allenamento, soprattutto quando correttamente impostato tra aerobico (cyclette, corsa etc.) e anaerobico (pesi) ti aiuterà a smaltire più rapidamente il grasso in eccesso. La dieta da sola basta ma abbinata ad un programma di allenamento è un’altra cosa…

3) In spiaggia vince chi ha meno grasso tra la pelle e i muscoli sottostanti. Non è necessario sviluppare masse muscolari da culturista… anzi. I muscoli ben disegnati, tonici, ricoperti da un sottile strato di grasso e pelle sono quelli che piacciono a tutti… in particolare a noi ragazze. E per ottenerli basta allenarsi regolarmente, e fare attenzione all’alimentazione. Facile no?

4) Non spostate a domani quello che puoi fare oggi. Almeno iscriviti e ogni giorno che non hai voglia di andare in palestra (nascondendoti dietro scuse come freddo, pioggia e grigiore) pensa ai soldi che stai buttando via. Cosa non bisogna fare per trascinare le proprie ossa pigre in palestra…

5) Se non sei completamente convinta del passo va bene, è una tua scelta. Ma pensaci la prossima volta che ti lamenterai perché un abito non ti sta come vorresti, i pantaloni non si chiudono, il costume nemmeno ti entra… non ha senso continuare a lamentarsi senza agire…

Ti aspettiamo per il tuo programma di allenamento personalizzato e per un piano alimentare che ti insegni a mangiare correttamente… definitivamente!

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team Centro Sportivo Minusio

 

Vuoi dimagrire velocemente? Sbagli!

Eh si, perché purtroppo quando si inizia una dieta o dell’attività fisica per perdere i chili di grasso di troppo, la prima domanda che ci fanno è: “quanto impiegherò a raggiungere i risultati?”

E cosi tutti si aspettano, dopo anni di sovrappeso, di perdere magicamente i chili di grasso in eccesso in 1 mesetto di sacrifici e impegno. Insomma, i chili di troppo sono rimasti attaccati al nostro corpo per anni, ma poi vogliamo liberarcene nel minor tempo possibile.

Purtroppo questo meccanismo mentale e le diete lampo sono spesso alla base del fallimento.

Se vuoi dimagrire velocemente, sbagli per ben 3 motivi:

  1. oltre a bruciare il grasso rischi di bruciare anche il muscolo;
  2. si scatena nel corpo un meccanismo di difesa per cui le cellule adipose svuotate, inviano un maggior senso di fame;
  3. rischi di riacquistare il peso più facilmente… e magari con gli interessi!

Per questo motivo è indispensabile, prima di tutto, sottoporsi a una valutazione corporea attendibile, grazie alla quale possiamo crearci un’aspettativa REALE del peso da perdere e del tempo necessario per raggiungere l’obiettivo.

Il principio è che più siamo grassi, più la perdita di peso è veloce, anche 15 kg in 20-24 settimane, più siamo magri, più diventa lenta, circa 5 kg in 12-18 settimane.

E’ fondamentale comunque ragionare in lassi di tempo lunghi. Devi darti un tempo ragionevole, che ti dia spazio di azione – ovviamente con impegno, costanza, osservanza delle “regole” che ti sei posta dall’inizio. Quindi non guardare il tempo come un nemico, ma come un alleato! Più ne hai, più avrai ottime opportunità di raggiungere l’obiettivo! Se il periodo di tempo che ti sei prefissata è troppo breve, saresti costretta a impostare un deficit calorico davvero eccessivo, che ti spingerà:

  1. a mollare presto la dieta
  2. a instaurare con grande probabilità un blocco metabolico che ti impedirà di scendere con il peso.

Per quanto riguarda la dieta da seguire… proprio come non esiste per noi una sfera di cristallo che ci indichi il tempo che ti occorrerà a raggiungere il tuo obiettivo, perché sono troppe le variabili da considerare – prima fra tutte la tua sincerità e la tua costanza nel seguire programma di alimentazione e allenamento, non esiste una DIETA MIRACOLOSA!

Tutte le diete funzionano e tutte falliscono. I principi per cui dimagriamo sono sempre universali, sono le nostre preferenze alimentari e le abitudini a decretare come, cosa, quando mangiare.

Meglio tanti o pochi pasti? Carboidrati a pranzo o a cena? Che alimenti mangiare? La risposta è sempre DIPENDE, perché è indifferente!

Quello che conta davvero è SEMPRE:

  1. l’introito calorico rapportato a quanto consumiamo
  2. il rapporto tra i macronutrienti
  3. il senso di sazietà
  4. la qualità del cibo.

Quindi non cercare soluzioni “facili”, veloci, vendute come la panacea di tutti i mali che ti faranno svegliare col fisico che hai sempre sognato, senza alzare un dito e continuando a mangiare quello che vuoi.

La soluzione è il corretto binomio ALIMENTAZIONE sana e ALLENAMENTO regolare e costante per mantenere o incrementare la muscolatura ed eliminare il grasso in eccesso!

Per iniziare con un test corporeo che ti permetta di avere una prima valutazione sul tuo stato di partenza, contattaci 091 743 45 58 o info@csm-minusio.ch

E ricorda: tutti dimagriscono, se lo vogliono davvero!

Ci vediamo qui 😉

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team Centro Sportivo Minusio

 

 

 

Perché ogni volta che mi metto a dieta fallisco?

Un fattore da tenere in grande considerazione in tema di dimagrimento, è il fattore PSICOLOGICO.

Spesso le diete falliscono proprio per motivi psicologici. Le prime settimane di dieta sono quelle durante le quali si perde più peso, poi i risultati rallentano. Le persone perdono la motivazione nel continuare e smettono di seguire il piano alimentare. I motivi sono psicologici.

Gratificazione. Siamo alla costante ricerca di gratificazione. Altrimenti non andremo avanti nel tempo. Per questo bisogna:

  1. trovare motivi che sostituiscono la gratificazione data dal cibo – spesso siamo in sovrappeso proprio perché è questo che ricerchiamo nel cibo;
  2. scriverli e ricordarceli tutti i giorni;
  3. trovare piccole gratificazioni giornaliere (ovviamente non alimentari) se riusciamo a seguire la dieta.

Ogni giorno deve essere una conquista, dobbiamo avere soddisfazione dei sacrifici e di quello che facciamo. La dieta deve essere qualcosa di positivo che ci permetterà di migliorare esteticamente, sia con la salute, sia come persone. Se la viviamo solo come una rinuncia, falliremo!

Gruppo. Se condividi il tuo percorso con un gruppo hai il 300% di probabilità in più di avere successo! Trova altre persone che condividano il tuo obiettivo o che lo hanno già completato con successo. Parla con loro, cerca di sentire il tuo impegno come impegno morale anche nei confronti di qualcun’altro.

Abitudine. Se seguire un’alimentazione sana diventerà un’abitudine, riuscirai nel tuo percorso. Mangiare in un certo modo DEVE diventare la normalità. Cerca di ripetere alcune azioni che ti portino a mangiare bene tutti i giorni. Associa quello che fai al mangiare bene, ti porterà in automatico a seguire la dieta. Se non diventa un’abitudine, ma solo una costrizione temporanea, lo stile alimentare è destinato a fallire.

Forza di volontà. Sicuramente molte volte ti servirà molto autocontrollo. La forza di volontà si allena, proprio come i muscoli. Si può stancare e sovrallenare. Se ti chiedi troppi sforzi la esaurirai. Trova un giusto compromesso, inizia col rinunciare a poche cose e man mano che diventi più forte poniti nuovi vincoli. Ricordati di gratificarti ogni volta che ci riesci. La forza di volontà ti premia quando la gratifichi. Evita di comprare alimenti tentatori, insomma evita le tentazioni alla base.

Credici. Alcune diete come quelle Detox, del gruppo sanguigno e chi più ne ha più ne metta, funzionano anche se sono state smentite dalla scienza. Perché? Perché le persone ci credono e si autoconvincono che stanno meglio. Se non credi in quello che fai, la dieta fallirà.

Fai tesoro di questi preziosi suggerimenti e inizia il tuo percorso nel benessere con noi! Contattaci 091 743 45 58 o info@csm-minusio.ch

A presto!

Team Centro Sportivo Minusio

*****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team Centro Sportivo Minusio

Crema di piselli e zucchine con olio extravergine di oliva

Oggi vogliamo proporti un’altra ricetta che ti aiuterà a ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. I piselli aiutano a mantenere il controllo dei livelli di colesterolo “cattivo” che circola nel flusso sanguigno, mentre le zucchine contengono potassio, utile per favorirne l’eliminazione e abbassare la pressione arteriosa.

Prova questa deliziosa crema e fatti trascinare in uno stile di vita sano ed equilibrato!

Preparazione:

Cuoci piselli e zucchine a vapore.

Quindi aggiungi dell’acqua e delle foglie di basilico che daranno alla tua crema un sapore d’estate. Un filo d’olio, mixa il tutto con il frullatore ad immersione e…

La tua crema è pronta per essere servita… e gustata! Un ultimo tocco: delle foglioline di menta e un filo d’olio extravergine d’oliva!

Buon appetito

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team Centro Sportivo Minusio

La dieta GOLOSA anti-colesterolo

Ciao!

Recentemente abbiamo parlato di colesterolo e di quanto sia importante ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” (LDL) nel sangue, aumentando quello “buono” e aiutando cosi il nostro organismo a regolare il naturale meccanismo di equilibrio delle lipoproteine.

Controllare l’alimentazione e fare attività fisica, sono i due primi rimedi da attuare per evitare l’assunzione di medicamenti che possono comportare numerosi effetti collaterali.

Tranquilli! Non vuol dire mangiare solo “in bianco”, tutto scondito, senza gusto, insomma… triste!

Per prima cosa (un consiglio che vale sempre) bisogna prestare particolare attenzione a quello che si mette nel carrello della spesa. Nel caso del colesterolo è bene privilegiare quegli alimenti che permettono di ridurre quello cattivo nel sangue. Nel carrello, dunque, non può mancare la fibra solubile, attraverso pere, mele, legumiavenaorzo, perché si trasforma in un gel durante la digestione e riduce l’assorbimento del colesterolo cattivo. E poi non dimenticarti i grassi buoni (avocadofrutta seccaolio extravergine d’oliva).

L’avena è ricca di betaglucano, calcio, fosforo, vitamine del gruppo B, l’olio extravergine d’oliva è noto per il suo potere antinfiammatorio, per la sua ricchezza in polifenoli, le sue proprietà antiossidanti e la capacità di ripulire il sangue dal colesterolo LDL, i legumi come i piselli hanno il vantaggio di essere ipocalorici, ricchi di vitamina C, ferro e potassio (per una gustosa ricetta a base di piselli clicca qui), le noci sono una fonte importante di melatonina naturale, hanno un alto potenziale antiossidante e contengono sali minerali e vitamina E. Le mele, come detto in precedenza, sono ricche di fibre, contengono vitamina C, pectina (che rallenta l’assorbimento del colesterolo cattivo) e hanno un piacevole effetto depurativo.

Questa ricetta combina due ingredienti come l’orzo e l’avena, ricchi di betaglucani per ridurre l’assorbimento del colesterolo nell’intestino.

Avena e orzo con fagioli rossi, capperi e peperoni arrostiti

Prepararla è semplice come mangiarla!

Cuoci orzo e avena in acqua bollente leggermente salata. Nel frattempo taglia i peperoni e falli rosolare in padella con olio e capperi. Aggiungi i fagioli rossi lessati (puoi usarli anche in scatola, dopo averli risciacquati bene), amalgama per bene e aggiusta di sale, pepe e spezie a piacere e utilizza il mix per condire l’orzo e l’avena. Per dare un tocco di freschezza condisci con una spruzzata di succo di limone…

Buon sano appetito!

Team Centro Sportivo Minusio

*****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team Centro Sportivo Minusio