Come sopravvivere a una cena dopo l’altra

In vacanza o a casa la storia è sempre la stessa.

Le serate sono lunghe e calde, non hai voglia di cucinare, d’estate è bello uscire con gli amici e goderti una serata in compagnia, spensierata… o quasi.

Cenare al ristorante, in particolare molte sere di fila, non è proprio il top per la linea. Soprattutto se segui un piano alimentare: le tentazioni alle quali bisogna resistere sono molte…

Non mandare all’aria la dieta non è impossibile, basta rispettare alcune regole per non far lievitare troppo il tuo peso.

E’ importante fare attenzione a due aspetti fondamentali: la quantità e la qualità del cibo.

Un primo un secondo un dolce e un po’ di vino possono tranquillamente farci arrivare alle 1500 calorie. Se ordiniamo una pizza e un dolce le cose non vanno meglio: in questo caso si raggiungono con facilità le 1000 calorie.

Basta una mangiata del genere a settimana per vanificare la restrizione calorica dei giorni precedenti.

Per tenere sotto controllo la quantità è bene non esagerare con le porzioni ed eliminare il dolce a fine pasto che, nel migliore dei casi, ci porta ad assumere almeno 400 kcal in più.

Primi piatti: evita quelli cucinati con aggiunta di burro o troppo unti. Se ordini solamente un primo preferisci quelli equilibrati nella ripartizione dei vari nutrienti, ad esempio spaghetti con pollo, olio di oliva e peperoni, pasta al tonno, olio di oliva e pomodoro, pasta con carne macinata e verdure. Sono invece sbilanciate (troppo ricche di carboidrati e povere di proteine): pasta all’olio, pasta al pomodoro, orecchiette alle cime di rapa. Anche l’aggiunta di condimenti troppo ricchi di grassi come pasta all’amatriciana o alla carbonara sbilanciano il piatto innalzando anche il suo contenuto calorico.

I secondi: scegli i tagli di carne più magri. I bolliti sono ottimi, la carne alla griglia è una buona scelta (ma senza esagerare per via delle sostanze cancerogene che si sviluppano alle alte temperature). Stesso discorso per i fritti, che hanno in più lo svantaggio di essere ipercalorici. Per gli arrosti meglio prediligere carni e tagli non troppo grassi e non esagerare con i condimenti.
Il pesce si rivela il più delle volte una scelta più che salutare. Sebbene ci siano pesci più o meno grassi, l’importante è non eccedere troppo con le quantità. I grassi polinsaturi contenuti nel pesce infatti, anche se apportano le stesse calorie degli altri tipi, contribuiscono a tenere sotto controllo il colesterolo.

Al ristorante prova ad ordinare:

Tagliata di manzo con rucola anziché grigliata mista
Carpaccio di vitello, limone e verdure, anziché affettati misti e frittini misti
Filetto di pesce spada e fagiolini anziché fritto misto
Spaghetti con zucchine e gamberetti, anziché spaghetti alla carbonara

Prediligi sempre i cibi freschi e (possibilmente) genuini, quindi prediligi ristoranti piccoli, ma con una buona cultura alimentare: con tutta probabilità si tratta di un locale attento anche all’aspetto dietetico e qualitativo dei piatti.

Evita invece locali super affollati che puntano sulla quantità e che propongono solamente menù “abbuffata”.

Comunque non ti preoccupare troppo, le vacanze sono fatte per rilassarsi, al rientro ci pensiamo noi!

Contattaci, clicca qui 

Buone vacanze! Ci vediamo il 17 agosto!

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattata entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments