Frutta esotica? Buona ma…

frutta-esoticaSpesse volte, se segui un regime alimentare ipocalorico, ti viene sconsigliata la frutta esotica. Ma è cosi buona! Oppure – in totale autonomia – hai deciso di nutrirti quasi esclusivamente di frutta perché vuoi dimagrire ma in realtà… dopo settimane di sacrifici sei addirittura ingrassata…

Quante calorie hanno avocado, cocco, papaya, mango & Co? Si possono mangiare anche a dieta? Scopri come consumarli senza rischiare di prendere peso.

A tavola è boom di frutta esotica, in particolare di nuove varietà. Ne è un esempio l’avocado, che negli ultimi anni ha conquistato tra gli amanti del cibo la fama di essere un superfood insieme a papayamango e ad altri frutti più tradizionali e noti anche alle nostre latitudini come kiwiananasbananacocco. Il merito è delle loro straordinarie proprietà.

In effetti questi frutti sono uno scrigno di vitaminemineraliantiossidanti e altre sostanze che li rendono dei veri e propri alleati di benessere e salute. Ma non tutte le varietà si possono mangiare a volontà: molti tipi, infatti, rischiano di fornire tanti zuccheri e calorie. Quindi quali sono le varietà di frutta esotica da preferire? E come mangiarle senza ingrassare?

A dieta si possono mangiare avocado e cocco?
L’avocado è senza dubbio un frutto energetico e super nutriente. Assicura tanti grassi buoni Omega 3, omega 9 (gli stessi di quelli contenuti nell’olio d’oliva), antiossidanti alleati della bellezza di pelle e capelli e preziosi per la salute di cuore e cervello. Inoltre, è una vera e propria riserva di sali minerali fondamentali per il buon funzionamento dell’organismo, come il magnesio e il potassio. Nelle giuste quantità questo frutto può essere un ottimo alleato della linea. Assicura tante fibre che favoriscono la regolarità intestinale e prolungano la sazietà. Va però consumato con moderazione per via dell’alto contenuto calorico: 100 grammi di avocado forniscono circa 230 calorie. Anche il cocco ha un contenuto calorico elevato: fornisce 354 calorie circa per 100 grammi ed apporta quasi solo grassi saturi di cui non dobbiamo abusare. Chi è a dieta o ha necessità di perdere qualche chilo di troppo non deve però necessariamente rinunciare a questi due frutti. E’ possibile ad esempio inserirli nella propria colazione oppure come spuntino dopo l’allenamento, per avere energia e grassi buoni per le membrane biologiche. Ovviamente rispettando il giusto apporto di grassi e limitando le quantità a mezzo avocado o 30 grammi di cocco.

Quali sono i frutti tropicali più light?
Kiwi, ananas, papaya emango rispetto ad altre varietà esotiche hanno un contenuto calorico inferiore. Il kiwi, per esempio, fornisce 61 calorie ogni 100 grammi, l’ananas 50, la papaya 43 e il mango 60. Sono inoltre tutti ricchi di minerali alleati della linea come il potassio e il magnesio, che favoriscono il corretto funzionamento della circolazione e aiutano a contrastare l’accumulo di liquidi in eccesso, responsabile del gonfiore e di inestetismi cutanei. Per renderli maggiormente alleati della linea, il consiglio è di sceglierli non troppo maturi per limitare gli zuccheri disponibili, che con la maturazione aumentano.

E la banana fa ingrassare?
La banana ha un contenuto calorico minore rispetto all’avocado e al cocco, ma maggiore rispetto alle altre varietà tropicali (circa 90 calorie per 100 grammi). Inoltre, è ricca di zuccheri che vengono assimilati rapidamente dall’organismo e contiene anche una quota di amido. Consumata con moderazione e senza esagerare nelle quantità (massimo un frutto), può essere tranquillamente mangiata anche da chi ha problemi di peso.
Ha il grande vantaggio di essere ricca di fibre, di vitamine tra cui la vitamina C e le vitamine del gruppo B, alleate del buon funzionamento del metabolismo e di minerali utili alla linea, come il magnesio e il potassio. Il suggerimento per chi ha problemi di chili in più, per non rischiare di fare il pieno di zuccheri, è di mangiarle acerbe abbinandole nello stesso pasto a cibi ricchi di fibre (verdure) e di grassi buoni (frutta secca, semi, olio extra vergine d’oliva, pesce azzurro), che ne rallentano l’assimilazione, evitando anche di mangiarle insieme a pasta, pane e altri cibi che apportano carboidrati a rapido assorbimento.

Con moderazione tutti gli alimenti possono essere inseriti nel tuo programma alimentare! Per maggiori informazioni clicca qui e contattaci 091 743 45 58, con gli strumenti giusti, cioè un programma di allenamento PERSONALIZZATO e un programma alimentare sano e bilanciato, i risultati arriveranno e soprattutto ti prenderai cura correttamente di te e della tua salute!

Buon benessere!

Team Centro Sportivo Minusio

*****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments