Sopravvivere alle festività senza chili di troppo

Feste in arrivo… e poi a gennaio, lacrime di coccodrillo per aver buttato all’aria tutti gli sforzi fatti durante l’anno…

Come mangiare per non aumentare il proprio peso?
Anche se ti sembra impossibile, si possono limitare i danni senza rinunciare al piacere della tavola e della compagnia.

Pancia mia fatti capanna! Potrebbe essere il motto che accompagna le feste natalizie in arrivo, che come ogni anno sono nella maggioranza dei casi costellate di pranzi, cene e cenoni.

Ma, all’indulgere a tavola, si accompagna il dubbio che per evitare di ritrovarsi come regalo due o tre chili in più si debba per forza rinunciare alla tradizione e limitarsi a un triste brodino di verdure. Che fare dunque per salvare le feste e la linea – ma soprattutto la salute, perché, si sa, le abbuffate fanno male al corpo e non solo al peso?

Basta seguire alcuni semplici consigli, ricordando che è possibile salvaguardare linea e tradizione, purché si seguano due regole: da un lato, cercare di rendere più leggeri i piatti in cucina; dall’altro, tenere sotto controllo l’apporto calorico degli alimenti.

In genere nelle festività gli eccessi maggiori riguardano il consumo di grassi, superalcolici e vino, salse, frutta secca, salumi e dolci vari. Quando i pranzi in grande stile si accumulano, infatti, l’eccesso di grassi è giornaliero. Il problema è che anche i grassi “buoni” come l’olio extravergine d’oliva, hanno un valore calorico elevato che, sommato a tutto il resto… è davvero troppo. Soprattutto perché i grassi non sono assunti solo sotto forma di condimento, ma anche attraverso varie preparazioni industriali come snack, panettoni, pandoro, formaggi…

Nemici numero uno, in particolare, aperitivi e “happy hours” oltre alla tradizione di scambiarsi gli auguri natalizi con brindisi e dolci. Anche il consumo delle bevande alcoliche in questo periodo aumenta, si consumano superalcolici, vino… e durante le feste, oltre al consumo di dolci tradizionali, panettoni e pandoro, si consumano più salse – soprattutto maionese, più frutta secca e salumi, quasi tutti i giorni.

Come non eccedere quindi in calorie e grassi?

Festeggiare è sacrosanto, ma occorre ricordare che i giorni di festa veri e propri sono solo la vigilia e i giorni di Natale, Capodanno e l’Epifania. Si tratta in realtà di sole quattro occasioni, ma ormai si tende a festeggiare per più di 2 settimane consecutive. Quindi, sebbene sia concesso mangiare di più nei 4 giorni di festa, durante gli altri giorni è bene mangiare regolarmente, o limitare le calorie introdotte se si è in sovrappeso. Bisognerebbe, inoltre, aumentare o continuare l’attività fisica per smaltire le calorie in eccesso.

Per trasformare le ricette in versione “light”, senza rinunciare al gusto, è possibile:
– Preparare il soffritto con vino bianco, evitando olio e burro: con il calore il vino evapora e perde il suo valore calorico, ma rende saporiti aglio e cipolla.
Limitare l’uso del sale e utilizzare verdure e spezie per insaporire e colorare le pietanze: zafferano, origano, pepe, pomodorini, peperoncino ecc.
Limitare i condimenti grassi con alternative più fantasiose: spezie e funghi per i primi piatti; succo di limone, o di arancia, capperi e sottaceti per carne e pesce; aceto o limone per le verdure.
– Preferire, ove possibile, le cotture al vapore, al forno o alla piastra rispetto al fritto.
– Preparare dessert a base di frutta (macedonie, frutti di bosco), yogurt magro e sorbetto.

Per contenere l’introito calorico il consiglio è quello di:
Consumare panettone, pandoro e altri alimenti ipercalorici tipici delle festività solo nei giorni di festa, evitando di mangiarli quotidianamente nei giorni successivi.
– Non far mai mancare sulla tavola natalizia abbondanti caraffe di acqua. Bere vino rosso moderatamente. Evitare bibite gassate e zuccherate e i superalcolici.
Evitare, per gli antipasti, preparazioni ricche in salse e preferire invece sottaceti, verdure grigliate o in pinzimonio, affettati magri e funghi.
– Accompagnare il secondo piatto con abbondanti verdure crude e cotte.
Limitare il consumo di pane.
Evitare di servire formaggi dopo il secondo piatto.
Evitare di accompagnare i dolci natalizi con creme, cioccolata e farciture varie.

Per aiutare a smaltire le calorie in eccesso, assunte con gli alimenti, si consiglia di
– Mantenere in casa e negli ambienti di lavoro temperature non superiori ai 20 gradi.
– Mantenere uno stile di vita attivo, spostarsi preferibilmente a piedi o in bicicletta e preferire le scale al posto dell’ascensore.

Insomma, prevenire è meglio che curare, anche quando si tratta di mantenere la linea senza rinunciare al gusto e salvaguardare la salute.

Buone feste… in salute!

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments