C’è grasso e grasso

Vorrei una bacchetta magica per far sparire tutto questo grasso! Quante volte l’hai pensato salendo sulla bilancia o tirando su la zip di quei jeans che non vogliono saperne di chiudersi? Eppure quelle cellule adipose, che a te sembrano solo “odiati cuscinetti” e maniglie dell’amore, in realtà non sono tutte uguali. Tra loro, se ne celano alcune “speciali”, che, opportunamente stimolate, potrebbero paradossalmente essere la chiave di volta per la lotta all’obesità e ai chili di troppo.

I nostri adipociti (cellule dell’organo adiposo) si distinguono infatti in tre forme: brune, bianche e beige.

Le prime devono il nome al loro colore scuro. Al loro interno si trovano moltissimi mitocondri (le centrali energetiche delle cellule) ed enzimi. La loro funzione, guarda un po’, è quella di bruciare calorie per creare calore. Cosa? Eh si, contrariamente a quello che si pensa, il grasso del nostro corpo non è tutto uguale, abbiamo un grasso bianco, il più odiato e più difficile da mandar via: serve al corpo per accumulare scorte di energia ma, se è in eccesso, si trasforma in rotolini e chili di troppo. E abbiamo anche grassi più “colorati” e, paradossalmente, “dimagranti”. Le cellule che compongono il grasso bruno, per esempio, mantengono costante la nostra temperatura bruciando i depositi di grasso per produrre calore (la cosiddetta termogenesi). E’ quello maggiormente presente negli animali che vanno in letargo e nei neonati, ma che viene man mano rimpiazzato da quello bianco. Ma è sulle cellule che compongono il grasso beige, la scoperta più recente, che si stanno concentrando le ricerche scientifiche internazionali.

Gli adipociti beige, individuati per la prima volta dai ricercatori dell’Harvard Medical School di Boston, sono dei veri e propri forni bruciagrassi: capire come fare ad attivarli equivale a capire come dimagrire. Finora sapevamo che si generano dalla scissione delle cellule di grasso bianco, i cui depositi si sciolgono “colorandosi” (diventano beige: per questo, il meccanismo si chiama White Adipose Tissue browning, ossia “brunitura” del tessuto adiposo bianco) e che questo succede quando facciamo attività fisica, per dare energia ai muscoli.

Un’altra curiosità: ognuno di noi dopo i dieci anni di vita crea un set point adipocitario, insomma una specie di conta delle nostre cellule grasse, che non varierà più nel corso della vita (o quasi) e le dimensioni tenderanno a restare stabili. Per questo siamo tendenzialmente magri o grassi. A prescindere dalle nostre strategie alimentari tenderemo sempre a tornare al nostro set point. Soltanto con costanza possiamo modificarlo. Una volta che abbiamo perso grasso, prima che questo si ricalibri possono volerci anche 6-12 mesi (se il nuovo peso rimane stabile).

Se siamo ingrassati solo nell’ultimo anno sarà facile stabilizzare il peso una volta che siamo dimagriti, ma se siamo in sovrappeso da oltre vent’anni, prima che la situazione metabolica si risetti, possono passare anche un paio d’anni. Questa è la ragione per cui le diete falliscono. Passati due anni la maggior parte delle persone tende a tornare al peso originario.

Per questo l’allenamento e il giusto apporto proteico, che aumentano i recettori muscolari e abbassano quelli delle cellule grasse, sono fondamentali.

L’ormone che genera massa magra

Sudare e muoversi, si sa, fa bene, ma da oggi hai un altro ottimo motivo per alzarti dal divano. La contrazione muscolare stimola la produzione di irisina, un ormone “messaggero” che, dopo essere stato prodotto dai muscoli durante l’allenamento, entra in circolo spingendo gli adipociti bianchi a trasformarsi in adipociti beige all’interno del tessuto adiposo. L’irisina aiuta quindi a convertire il grasso in massa magra, facendoci “bruciare” anche dopo la fine dell’allenamento. Inoltre, l’irisina aumenta l’efficienza degli ormoni tiroidei, con il risultato di indurre un maggior consumo energetico, e migliora la sensibilità insulinica delle cellule, inducendo una riduzione della massa grassa.

Sembra inoltre che esistano dei composti vegetali in grado di aumentare la produzione di questo ormone “miracoloso”, l’irisina. Le sostanze presenti in semi d’uva, mate, tè verde, carciofo e cardo mariano sono risultate le più attive.

Le ricerche più all’avanguardia nella lotta contro l’obesità hanno determinato che i chili di troppo sono generati dall’eccessivo stoccaggio di grassi all’interno degli adipociti bianchi: spingere il corpo a produrre adipociti beige, quindi, contribuisce a “svuotare” gli adipociti bianchi del grasso accumulato. Con vantaggi immediati sulla riduzione del peso corporeo e sulle malattie legate all’infiammazione.

Come fare a tavola? Ovviamente seguire un’alimentazione sana, varia ed equilibrata – se necessario con una certa restrizione calorica, è fondamentale. A questa si abbina l’indispensabile attività fisica, nella giusta misura. Troppa potrebbe addirittura portare a una limitazione dei vantaggi dati dall’allenamento, tra gli altri anche una resistenza all’irisina. Gli studiosi hanno inoltre scoperto che ci sono cibi che ostacolano la formazione degli adipociti beige che è bene limitare: sono quelli ricchi di acido arachinodico e Omega 6 (alimenti di origine animale, oli di semi, snack e cibi preconfezionati). Al contrario i cibi ricchi di acido retinoico, come gli ortaggi di colore giallo-arancio (carote, zucche, peperoni), meglio se cotti e serviti con un filo d’olio a crudo, sembrano incentivarne la formazione.

Bacchette magiche per far sparire la ciccia? Non esistono, esistono solo due realtà fondamentali, che coincidono con i PILASTRI della SALUTE, del BENESSERE, della PREVENZIONE:

SANA ALIMENTAZIONE e ALLENAMENTO!

Ci vediamo qui

Team Centro Sportivo Minusio

****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto
Team Centro Sportivo Minusio

 

 

 

Facebook Comments