5 regole preziose per perdere peso definitivamente

Forse le hai provate tutte anche tu, ma non hai ancora raggiunto il tuo obiettivo di “peso ideale”. Insomma, quando ti guardi allo specchio continui a non piacerti.

Eppure di sacrifici ne fai. Anche se magari fai la brava per tutta le settimana e poi arriva il weekend e… un aperitivo con gli amici, una cenetta intima, una pizza la domenica sera perché non hai voglia di cucinare (e hai notato che le cose più facili da preparare sono quelle che non bisognerebbe mangiare?)… cosi al lunedì ti ritrovi con tutti i kg che avevi perso dal lunedì al venerdì precedente… magari con gli interessi.

Ok, come ti abbiamo detto, non focalizzarti troppo sul peso e sulla bilancia (leggi il nostro articolo su peso e grasso, clicca qui). Tranquilla: gli esperti dicono che raggiungere il peso forma e mantenerlo è possibile. E non con rinunce e sacrifici da monaci tibetani. La risposta è semplice, ma spesso trascurata: STILE DI VITA S-A-N-O!!!!

Che include quell’attività fisica che permette di non privarsi di tutto. Evitare l’effetto yo-yo. è il primo punto di partenza per fare della (fu) dieta una nuova quotidianità alimentare. Tipo?

Continua a leggere e scopri le 5 REGOLE PER RIMETTERTI IN FORMA UNA VOLTA PER TUTTE E RESTARCI PER SEMPRE!

#1 Perdere peso definitivamente = Mai, e poi mai, saltare la colazione.  Amatissima colazione non ti lasciamo più: fare una colazione nutriente ogni mattina abbassa i livelli di glucosio, insulina e trigliceridi durante la giornata, riducendo significativamente il rischio di malattie cardiovascolari, ipertensione, diabete e ipercolesterolemia. La medicina tradizionale cinese conferma: a colazione mangia da imperatori, a pranzo da principe, a cena da mendicante.

#2 Perdere peso definitivamente = Good-bye junk food. E’ inutile accanirsi contro un macronutriente in particolare, no ai carboidrati, stop ai grassi… bisogna mangiare di tutto un po’. Per perdere grasso l’unica cosa da ridurre ai minimi termini sono gli alimenti ipercalorici. Cosa eliminare quindi? Il cibo spazzatura.

#3 Perdere peso definitivamente = camminare, camminare, camminare. Fare sport è ideale, qualsiasi disciplina: piscina, palestra, corsa… se proprio non ce la fai e sei di indole estremamente pigra, camminare può essere una validissima e sanissima alternativa. Farlo almeno 30 minuti di seguito (l’OMS consiglia 10mila passi al giorno) dà benefici quasi immediati a livello metabolico. Quali? Ottimizza l’utilizzo degli zuccheri, attiva la respirazione cellulare, migliora il benessere cardiocircolatorio, riduce i livelli di infiammazione, tonifica e fa perdere peso. Soprattutto in collina o in montagna, dove l’ossigenazione è maggiore e l’ambiente offre nuove motivazioni.

#4 Perdere peso definitivamente = mandare la fame emotiva KO. Per ritrovare un sano appetito occorre prestare attenzione a cosa e a quanto si mangia, ma soprattutto ritrovare armonia nella sfera degli affetti e delle emozioni. «Il cibo è il mio antistress», «quando mangio colmo le mie lacune», «no sex, yes chocolate», «non voglio crescere» e «ho paura di dimagrire» sono solo cinque delle 12 principali cause che provocano l’assunzione compulsiva di cibo identificate da psichiatri e psicoanalisti. Come combatterla? Secondo l’esperto, per esempio, ascoltando i segnali della fame, non saltando i pasti e accettando le proprie emozioni. Un altro suggerimento? Non acquistare cibi che non puoi mangiare. Se hai fame, mangia, ma se avrai solo alimenti sani a tua disposizione non rischi di mandare tutto all’aria!

#5 Perdere peso definitivamente = fare sogni d’oro. Dormire poco influisce negativamente sul metabolismo, fa aumentare la fame, il rischio di diventare obesi e/o diabetici. Secondo alcune richerche un po’ di sonno in più al mattino è quello che ci vuole per stare lontani tutto il giorno dai cibi extra, soprattutto dai dolci. Sembra infatti che aumentare il tempo a letto per un’ora o più può portare a scelte alimentari più sane. Ciò rafforza ulteriormente il legame tra il sonno breve e diete poco sane che è già stato osservato da studi precedenti.

******************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Focaccine ai semi con yogurt greco

Per una merenda, un aperitivo, uno spuntino a metà mattinata… queste focaccine sono davvero irresistibili. Si preparano con ingredienti sani come farina integrale, yogurt greco e un buon olio, ovviamente extravergine d’oliva. In più semi di zucca e di girasole, per un pieno di zinco, magnesio, ferro e vitamine.

Ingredienti:

  • 500 g di farina integrale
  • 200 g di yogurt greco 0% grassi
  • 170/200 g di acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva (3 per l’impasto + 2 per la superficie)
  • 12 g di lievito di birra fresco
  • 50 g di semi di zucca
  • 50 g di semi di girasole

Preparazione:

Sciogli il lievito nell’acqua tiepida. Metti tutti gli ingredienti in una ciotola e versa l’acqua con il lievito. Impasta per bene fino ad ottenere un impasto morbido, liscio ed elastico. Lascia lievitare per circa 2 ore.

Prepara un’emulsione frullando 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva e due cucchiai di acqua. Con l’impasto forma dei piccoli dischetti schiacciati, adagiali sulla teglia oliata e spennellali con l’emulsione. Cuoci in forno a 200°C per circa 20-25 minuti.

Le focaccine sono ottime anche per colazione!

Buon appetito e buon benessere

Team Centro Sportivo Minusio

***************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo

di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattata entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Come perdere grasso in modo sano e senza sacrifici

Ormai l’abbiamo capito. Dimagrire non è tutto. L’importante è stare bene, sia fisicamente, sia psicologicamente. In alcuni casi, per quanto riguarda la salute, questo vuol dire anche perdere grasso, perché il sovrappeso e il grasso in eccesso portano inevitabilmente disturbi a livello cardiovascolare e altre patologie come insulino-resistenza, diabete… senza contare i danni che l’eccesso di peso causa al nostro apparato osteo-articolare.

Una volta appurato che esista effettivamente la necessità di dover perdere del grasso e ridurre il peso corporeo, è importante considerare che, contrariamente a quanto pensano in molti, per dimagrire non è sufficiente ridurre l’apporto calorico. Eh no. Sarebbe bello mettersi a tavolino a contare calorie necessarie, calorie introdotte, fare una bella sottrazione per determinare quelle in eccesso e limitare l’apporto calorico giornaliero di 300/500 kcal pensando che il “debito” creato sia sufficiente a dire al mio corpo di bruciare i grassi di troppo.

Eppure non è nemmeno difficile sentire molte persone dire “Ho qualche chilo di troppo eppure mangio poco” oppure “Non riesco a dimagrire, ma non mangio niente”. Anche in questo caso, una volta determinato che il niente e il poco siano tali davvero e non un’opinione personale… bisogna spiegare qualcosa.

Non sempre l’aumento di grasso corporeo è legato solamente ad un’iperalimentazione. Spesso ci sono persone che mangiano quantitativi al di sotto della media, eppure non perdono peso e, addirittura, tendono ad accumulare grasso. Ecco perché non basta togliere 300/500 calorie al giorno dal fabbisogno per ottenere il sospirato dimagrimento.

Le motivazioni sono sia fisiologiche, sia psicologiche. Il rapporto con il cibo nasce dall’infanzia. Spesso è legato a una compensazione di una situazione di disagio e il cibo è comunque al centro dei nostri rapporti sociali, poiché quando ci si ritrova insieme si mangia solitamente intorno ad una tavola, in compagnia. Questo comporta che una persona a dieta è vista come “asociale”, diversa, una situazione che fa sentire non accettati e non aiuta a superare le difficoltà che normalmente incontra chi decide di seguire un programma dimagrante.

Sono molti i fattori alla base dell’aumento di peso, dalla predisposizione genetica, assetto ormonale, sensibilità agli sbalzi glicemici e insulinici, desensibilizzazione agli stimoli di sazietà, situazione umorale e psicologica, squilibri alimentari qualitativi e quantitativi, alti livelli di stress, bassi livelli di tessuto muscolare, allergie, intolleranze, scarsa presenza di tessuto adiposo bruno (ne parleremo in un altro articolo).

Detto questo un principio rimane ben saldo.

Se mangi bene e ti muovi, dimagrisci! Non è tanto importante mangiare di meno, ma meglio, e consumare di più! 

Ecco le 4 REGOLE FONDAMENTALI per perdere grasso restando in salute e senza stravolgere la tua vita:

  1. Adottare un regime alimentare corretto, rapportato ai tuoi gusti, alle tue abitudini, al tuo metabolismo, alle eventuali intolleranze e/o allergie;
  2. Svolgere attività fisica costante, sufficiente, mirata, personalizzata, gradita e stimolante (secrezione di endorfine gratificanti);
  3. Atteggiamento mentale positivo e motivato, aiutati da persone e ambienti che possano sostenere le scelte e limitare le fonti di stress, rinforzando l’autostima nelle proprie possibilità;
  4. Giusto sostegno e bilanciamento dell’organismo con il corretto apporto idrico.

Altre strategie che possono aiutarti a modificare il tuo stile di vita, portandolo ad essere sano, attivo, positivo sono:

  • Non pesare mai in modo strettamente vincolante gli alimenti
  • Prevedi un “giorno libero” a settimana; sono molto più pericolose le costanti mini-concessioni quotidiane
  • Datti degli obiettivi fattibili, il dimagrimento fisiologico è di circa 400/500 grammi a settimana
  • Mangia lentamente e alzati da tavola mai sazia, ricorda che la verdura è un ottimo riempitivo
  • Dividi i pasti in 4/6 al giorno
  • Fissa un momento di controllo e confronto a intervalli regolari, dal nutrizionista, dal tuo trainer o semplicemente con te stessa, in questo modo verificherai che tutto è sotto controllo; evita comunque di pesarti più di una volta alla settimana
  • Non fidarti della sola bilancia, ma affidati a una valutazione antropometrica completa
  • Scegli cibi che ti piacciono, semplici da preparare e da reperire
  • Tieni un diario alimentare: rileggendolo ti accorgerai da sola degli errorini commessi e di cosa devi eliminare
  • Distraiti! Se sei occupata non ti verrà in mente di aprire l’armadio dei dolcetti
  • Evita le situazioni stressanti che ti causino un eccessivo disagio psciologico

Quindi, se vuoi perdere qualche chilo per stare bene, sentirti meglio, ridurre i fattori di rischio per patologie cardiovascolari, diabete, dolori articolari, aumentare la tua autostima e sentirti bella e sicura di te stessa, contattaci 091 743 45 58, ti aiuteremo a intraprendere uno stile di vita sano.

A presto

Team Centro Sportivo Minusio

***************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattata entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

 

Facebook Comments

Spuntini proteici

Se non sai cosa mangiare a metà mattina o a metà pomeriggio, oppure quando sei preda dei morsi della fame e non sai cosa addentare pur di non lanciarti sul primo snack ipercalorico che trovi o sul primo carboidrato che ti viene per le mani… continua a leggere e scopri qualche alternativa intelligente e sana alle proteine in polvere che, per quanto pratiche, non sempre piacciono o sono la soluzione ideale.
Ecco 3 alimenti che puoi gustare come spuntino proteico e gustoso:

Yogurt

Lo yogurt, in particolare quello greco, contiene moltissime proteine. Puoi gustarlo cosi, oppure aggiungerlo a un frullato di frutta. L’importante è scegliere quello senza aggiunta di zuccheri e a basso contenuto di grassi.

Frutta a guscio

Oltre alla frutta secca, come mandorle, noci, pistacchi, anacardi, puoi gustarti anche un cucchiaio di burro di arachidi, un alimento naturale (se non addizionato con aromi, sale e altri grassi), ottimo per apportare un po’ di proteine extra al tuo organismo e favoloso per aggiungere consistenza ai tuoi frullati preferiti. Se ti piacciono le mandorle, puoi provare il burro di mandorle. Entrambi si preparano facilmente anche in casa, basta mixare le arachidi o le mandorle nel frullatore senza aggiungere altro e attendere che raggiungano la consistenza desiderata.

Quinoa

Un po’ di quinoa cotta nei frullati di frutta apporta proteine, fibre e magnesio al tuo organismo! Per ottenere uno smoothie dolce e carico di proteine, prova ad esempio un frullato alla quinoa e frutti di bosco, leggi la ricetta e… buono spuntino!

Ingredienti per 2 frullati:
250 ml di latte scremato
100 g di yogurt bianco naturale
1 banana media congelata
250 g di frutti di bosco misti surgelati
35 g di quinoa
1 cucchiaino di semi di chia
2 cucchiaini di sciroppo d’acero

Preparazione:

  1. Prima di tutto prepara la quinoa: in un pentolino porta ad ebollizione a fuoco alto la quinoa e 160 ml d’acqua. Abbassa la fiamma e lascia sobbollire con il coperchio per 10-12 minuti. Togli dal fuoco e lasciare raffreddare.
  2. Frulla tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
  3. Versa nel tuo bicchiere e… gusta!

Buon benessere

Team Centro Sportivo Minusio

*****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattata entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Parola d’ordine? Benessere!

“Che io possa avere la forza di cambiare le cose che posso cambiare, che io possa avere la pazienza di accettare le cose che non posso cambiare, che io possa avere soprattutto l’intelligenza di saperle distinguere.”

Tutti dovremmo tenere bene a mente questa frase, ma a maggior ragione uno sportivo.

Perché se è vero che l’allenamento e lo sport in genere sono una sfida continua, è altrettanto vero che per vivere bene è importante saper riconoscere i propri limiti e accettarli. Senza che questi diventino delle scuse, delle giustificazioni per smettere di migliorarsi.

La parola d’ordine? BENESSERE!

È un periodo in cui non ti senti spesso al massimo per affrontare le giornate? Dolori di schiena, problemi di peso, stanchezza cronica, stress?
Queste sono solo alcune delle problematiche che al giorno d’oggi affliggono molte persone.

L’idea di seguire un’alimentazione, oppure di avere del tempo per rilassarsi o per allenarsi ti sembra solo un sogno?

Quanto vale per te stare bene? Quanto è importante essere in equilibrio con il tuo corpo e sopratutto avere un buon rapporto con il tuo aspetto?

La salute dovrebbe essere una delle nostre priorità nonostante i molti impegni e bastano pochi accorgimenti ogni giorno e qualche ora di allenamento a settimana per farti sentire bene.

Si, perché anche la medicina è concorde: chi non fuma, pratica sport e si alimenta in modo sano, corre molti meno rischi di ammalarsi di insufficienza cardiaca. Uno stile di vita sano è la migliore prevenzione.

Le 3 regole d’oro per la salute del cuore sono proprio:

  1. Sufficiente movimento! L’ideale è praticare 30 minuti di attività fisica moderata ogni giorno.
  2. Un’alimentazione equilibrata, ricca di verdure e povera di carne.
  3. Prendersi consapevolmente momenti di pausa e riposo.

In più…

La natura ci offre qualcosa che non possiamo rifiutare. Un rischio ridotto dal 20 al 30% per il diabete di tipo 2, dal 20 al 30% di rischio in meno per l’ictus, un rischio ridotto dal 26 al 28% per la pressione sanguigna elevata, un rischio inferiore dal 20 al 35% per le malattie cardiocircolatorie. Non male no?

Cosa possiamo fare? Semplice, solo lo sport che ci fa divertire!

Nella scelta dell’attività fisica da praticare è importante il divertimento, perché solo in questo modo lo si pratica regolarmente. Per rafforzare nel lungo periodo l’apparato cardiocircolatorio occorre organizzarsi, poiché dipende dal tipo di allenamento, nonché dall’intensità, dalla durata e dalla frequenza. Un allenamento adeguato porta all’adattamento del corpo al carico corrispondente. Il cuore e i polmoni, cosi, si rafforzano.

Un movimento sano ha inizio dalla quotidianità. Molte persone trascorrono il 70% della loro giornata sedute. Si dovrebbe fare movimento almeno 30 minuti al giorno.

Praticare un allenamento di resistenza tre volte alla settimana (intensità elevata come andare in bici, remare, correre, nuotare, corsi in palestra) non fa che migliorare le prestazioni di cuore e polmoni. L’esercizio muscolare due/tre volte alla settimana completa un allenamento sano, per garantire una buona circolazione sanguigna e un miglioramento della resistenza muscolare.

Ti assicuriamo che se proverai il benessere di frequentare una palestra, di avere i consigli giusti, di poter sfogare lo stress non riuscirai più a farne a meno. Tutti quei disturbi come il mal di schiena, i chiletti di troppo o l’insoddisfazione di guardarsi allo specchio svaniranno.

Prenditi cura del tuo corpo e della tua salute, noi siamo pronti ad aiutarti e farti provare questa splendida sensazione di benessere!

Per maggiori informazioni, contattaci 091 743 45 58.

Ti aspettiamo

Team Centro Sportivo Minusio

*************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattato entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Dolcetti alla banana

Palline energetiche al sapore di banana bread

Ti piacciono i dolci alla banana?

Allora non potrai resistere allora a questi dolcetti energetici da gustare a colazione o come spuntino.

Ingredienti per 8-10 dolcetti:
75 g di noci
1 cucchiaio di farina di mandorle
3 datteri denocciolati
1 cucchiaio di burro di arachidi o di mandorle
½ cucchiaio di estratto di vaniglia
1 banana matura
cocco in scaglie per la copertura
Preparazione:
1. Fodera una teglia con della carta forno.
2. Trita le noci in un robot da cucina fino ad ottenere una consistenza grossolana.
3. Aggiungi la farina di mandorle, i datteri, il burro, l’estratto di vaniglia e la banana e trita il tutto. Il composto dovrebbe risultare appiccicoso.
4. Se il composto è troppo umido, aggiungi un altro cucchiaio di farina di mandorle. Se è troppo secco, aggiungi 1-2 cucchiai d’acqua.
5. Aiutandoti con le mani inumidite, forma delle palline con un cucchiaio di impasto .
6. Disponi le palline sulla teglia e riponile in frigorifero per 30 minuti.
Per servire, passa le palline nel cocco in scaglie per la copertura.
Buona merenda!
Puoi conservare questi dolcetti energetici in frigorifero in un contenitore ermetico per una settimana.
Continua a seguirci per avere altre ricette sfiziose e sane.
Team Centro Sportivo Minusio
*****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattata entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Si muore prima di sonno che di fame o di sete!

Negli ultimi anni gli studi scientifici sul sonno sono stati molto intensi e, sebbene spesso i risultati delle diverse ricerche siano contraddittori, una cosa è certa: dormire è importante!

È chiaro che una persona può decidere di smettere di mangiare o di bere, e si sa bene quale ne sarà la conseguenza, ma anche la persona più testarda non è in grado di continuare a stare sveglia per un tempo indefinito: il sonno arriverà, prima o dopo, indipendentemente dagli sforzi della persona per resistere.

Privarsi del sonno, secondo alcuni studiosi, provoca inevitabilmente alterazioni psicotiche. Ci sono stati anche casi in cui il tempo passato senza dormire è stato di 11 giorni circa (264 ore consecutive) ma una cosa è sicura: non si riesce a sopravvivere senza soddisfare questo bisogno fisiologico primario.

Quanto è quindi  importante dormire il giusto quantitativo di ore?

Ecco alcune curiosità sul sonno.

L’importanza del riposo notturno nel giusto quantitativo di ore è fondamentale per molti processi del corpo.

Ad esempio il sistema linfatico è addetto anche alla “pulizia” ed è presente in tutto il corpo, ma non nel cervello. Da studi recenti è emerso che mentre si dorme il cervello ha un sofisticato sistema di autopulizia, che sfrutta l’espansione in volume di una rete di canali tra i neuroni che permette al liquido cerebrospinale di scorrervi in misura maggiore.

Questo processo permette di smaltire prodotti di scarto e avviene con maggiore efficienza durante il sonno. Un risultato che suggerisce che l’effetto ristoratore del sonno sia legato almeno in parte a questo meccanismo di smaltimento dei prodotti di scarto del metabolismo, con effetti positivi per il mantenimento della funzionalità cerebrale.

Il sonno, quindi, mette il cervello in un altro stato permettendo lo smaltimento di tutti quei prodotti di scarto che si accumulano durante il giorno. Ecco la ragione del torpore e dell’annebbiamento che si provano quando non si dorme a sufficienza.

Un adeguato riposo è biologicamente imperativo per il sostenimento della vita, dalla qualità e dalla durata del sonno dipende lo stato di salute psicofisico delle persone.

La mancanza di sonno è ormai associata a malesseri che interessano il cuore ed il tessuto cerebrale così come la memoria e la fertilità. Secondo uno studio britannico del 2013 il poco sonno può modificare fino a 700 geni. Sono ben pochi quelli che si concedono le otto ore considerate il giusto riposo e negli ultimi 30 anni in media abbiamo perso due ore di sonno per notte. Trent’anni fa, infatti, gli adolescenti dormivano 9 ore e mezza per notte rispetto alle 7 e tre quarti di oggi mentre per gli adulti negli ultimi 10 anni si è passati dalle 7 ore e mezza alle 6 e mezza.

Dopo una notte…

Aumenta il senso di fame e la propensione a mangiare di più. Alcuni studi hanno trovato un legame fra la mancanza di sonno con effetti a breve termine e la propensione a scegliere porzioni maggiori di cibo, alimenti a maggior contenuto calorico e con più carboidrati e in generale a optare, durante la spesa, per scelte meno salutari.

Più possibilità di avere un incidente. Dormire 6 ore o di meno triplica il rischio di incidenti collegati alla mancanza di concentrazione. Inoltre, una sola notte di sonno carente può influire sulla capacità di coordinazione del guidatore . La mancanza di sonno rende in generale più goffi, al volante come in altre situazioni.

L’aspetto fisico ne risente. Il cosiddetto “sonno di bellezza” esiste davvero. Un piccolo studio pubblicato l’anno scorso da SLEEP ha rivelato che chi aveva dormito poco veniva giudicato meno attraente e apparentemente più triste. Un altro studio ha rivelato che i soggetti stanchi vengono approcciati con più diffidenza. E il problema peggiora nel tempo: la mancanza di sonno è stata collegata anche all’invecchiamento precoce della pelle.

Maggiore possibilità di ammalarsi d’influenza. Un buon sonno è un un must per un sistema immunitario in salute. Dormire meno di sette ore triplica il rischio di ammalarsi d’influenza.

Perdita del tessuto cerebrale. Una sola notte di sonno carente può essere collegata alla perdita del tessuto cerebrale, come prova la misurazione dei livelli nel sangue di due molecole che solitamente aumentano in caso di danno cerebrale.

Maggiore emotività. Studi scientifici dimostrano che in caso di carenza di sonno i centri emotivi del cervello aumentano la reattività del 60%. E’ come se, una quantità insufficiente di sonno facesse tornare il cervello a uno stadio primitivo in cui non è in grado di mettere le esperienze emotive nel giusto contesto e produrre risposte sensate e controllate.

Minore concentrazione e problemi di memoria. Essere esausti comporta un notevole calo di concentrazione e della memoria. Non dimentichiamo che il sonno ha un ruolo fondamentale nel consolidamento della memoria, diminuirlo può rendere più difficile l’apprendimento e la conservazione di ciò che si è imparato.

Dopo un po’…

I rischi d’infarto aumentano del +400%. Una ricerca presentata alla conferenza SLEEP del 2012 suggerisce che dormire meno di 6 ore a notte può aumentare il rischio d’infarto per le persone di mezza età e di età avanzata.

Il rischio di obesità aumenta notevolmente. Non solo la carenza di sonno a breve termine porta ad un consumo maggiore di calorie, molti studi hanno dimostrato che esiste un collegamento fra la mancanza cronica di sonno e un maggior rischio di obesità nel tempo. Sembra infatti che dormire meno di 6 ore a notte provoca una variazione nella presenza degli ormoni dell’appetito grelina e leptina. Un sonno insufficiente modifica la regolarità dell’appetito e può portare a mangiare di più. Senza considerare il rischio degli snack notturni…

Maggiore incidenza di alcune forme cancerogene.

Maggior rischio di contrarre patologie come il diabete. Uno studio del 2013 del Centers for Disease Control and Prevention ha riscontrato che dormire troppo poco (o troppo!) contribuisce al rischio di una serie di malattie croniche, incluso il diabete di tipo 2. Lo stesso studio rivela un nesso fra carenza di sonno e sbalzi ormonali legati all’obesità e minore sensibilità all’insulina, aumentando il rischio di diabete.

Aumento del rischio di patologie cardiache. La carenza cronica di sonno è associata all’alta pressione sanguigna, all’arteriosclerosi, agli arresti cardiaci e agli infarti. Se dormi meno di 6 ore per notte e hai disturbi del sonno, hai il 48% di chances in più di soffrire o morire di una malattia cardiaca ed il 15% di morire per un ictus.

Calo della concentrazione di spermatozoi per gli uomini. Oltre al fatto che dormire poco in generale non è positivo per l’attività sessuale, saltare le ore di sonno può peggiorare la fertilità.

Aumento del rischio di mortalità. Secondo uno studio eseguito su 1.741 uomini e donne nel corso di 10-14 anni chi dorme meno di 6 ore a notte è decisamente più esposto al rischio di mortalità, anche tenendo conto di fattori come il diabete e ipertensione.

In conclusione, riposare è importante per molte ragioni, per la tua salute e, a maggior ragione, se sei una persona attiva e sportiva.

Se pensi alle settimane in cui ti alleni molto, la necessità di riposo richiesta dal tuo corpo aumenta. Tutto ciò perché dopo ogni seduta in palestra il corpo deve andare a compensare tutti gli “stress” subiti durante lo sforzo fisico.

Se gli esercizi sono stati svolti alla giusta intensità e con i giusti carichi, grazie al riposo il corpo riuscirà a costruire un muscolo più tonico e forte e arriveranno prima i risultati grazie al corretto lavoro. Se non l’hai ancora fatto, leggi il nostro articolo sul recupero, clicca qui.

Ecco perché è fondamentale curare la qualità del tuo riposo notturno, perché solo cosi avrai una forma fisica al top, sarai energica e vitale tutto il giorno, sia mentalmente, sia fisicamente.

**************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo

di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattata entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

Torta ricotta e pere

Se ogni tanto vuoi concederti un piccolo peccato di gola, prova questa ricetta per una torta golosa e sana. Un’ottima proposta anche per la merenda dei bambini o per la colazione, perché è realizzata con ingredienti genuini e sani, senza conservanti e altri additivi che possono nuocere in particolare alla salute dei più piccoli.

Le pere, con la loro dolcezza, piacciono a tutti e sono ottime per il buon apporto di fibre. Sono inoltre consigliate in caso di problemi di digestione e per le loro  proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Ingredienti:

  • Per la frolla:
  • 250 g di farina di tipo 2
  • 90 g di zucchero integrale (meglio se velo o Mascobado polverizzato)
  • 60 g di acqua fredda
  • 60 g di olio di girasole bio
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • Scorza di limone non trattato

Per la farcia:

  • 500 g di ricotta
  • 3 pere
  • 100 g di zucchero a velo integrale
  • Vaniglia in polvere

Preparazione:

Come prima cosa sciogli metà dello zucchero nell’acqua, quindi aggiungi l’acqua zuccherata e l’olio alla farina, il lievito, lo zucchero rimasto, la scorza di limone e quindi mescola bene. Crea un impasto liscio e lascialo riposare per circa un’ora in frigorifero. Non lavorarlo troppo!

Nel frattempo sbuccia le pere, tagliale a cubetti regolari e cuocile in padella per circa 5-7 minuti aromatizzandole solo con della vaniglia in polvere. Sbatti la ricotta con lo zucchero e incorpora le pere solo quando saranno completamente raffreddate.

Stendi la frolla, farciscila con ricotta e pere quindi cuocila in forno a 180° per 45 minuti (modalità forno statico).

Buon appetito!

Team Centro Sportivo Minusio

*********************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattata entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

I benefici del drenaggio linfatico manuale

Dentro di noi c’è un sistema silenzioso che lavora per mantenerci sani: il sistema linfatico.

Senza di esso i nostri corpi si gonfierebbero come palloncini, inondando i nostri tessuti di liquido stagnante.

L’impatto del sistema linfatico è così ampio che molti non si rendono nemmeno conto che dolori, cali di energia o suscettibilità al raffreddore e all’influenza possono essere dovuti a un sistema linfatico pigro e a un sistema immunitario compromesso.

Il massaggio linfatico è una forma delicata e leggera che favorisce il flusso linfatico. Si basa su movimenti leggeri, ritmici e costanti, che toccano solo la pelle, con una pressione molto delicata.

A differenza del sangue, la linfa non viene pompata dal cuore, muovendosi lentamente a causa della stimolazione delle contrazioni muscolari. La linfa è un liquido biancastro che scorre in tutto il nostro corpo all’interno dei vasi linfatici, raccogliendo rifiuti e tossine che non possono essere assorbiti attraverso i vasi sanguigni capillari. In alcuni punti, chiamati linfonodi, la linfa viene pulita.

Grazie a questa azione di attivazione del sistema linfatico, il linfodrenaggio ha numerosi benefici per la salute, eccone alcuni:

  1. Cellulite. La cellulite diventa visibile quando i depositi di grasso comprimono i vasi linfatici, rendendo difficile il flusso linfatico. Se l’intervento non è rapido, il tessuto si riempie di liquidi e tossine e i depositi di grasso tendono a diventare sofferenti, fino a manifestare il classico aspetto a “buccia d’arancia”. Quando la cellulite è nei suoi stadi iniziali, è più facile attivare il deflusso delle tossine accumulate e migliorare visibilmente il problema. Normalmente, tre mesi sono sufficienti per ottenere risultati soddisfacenti.
  2. Piedi gonfi, gambe pesanti ed edematose. La linfa scorre dalla periferia degli arti verso il centro del corpo. Quando, per qualsiasi motivo, questo percorso viene interrotto, la linfa tende a scendere verso il basso a causa dell’azione della gravità che impregna i tessuti dei piedi e causa gonfiore. Il linfodrenaggio aiuta la linfa a completare il suo percorso e defluire dagli arti inferiori. In 3-4 settimane si possono vedere grandi miglioramenti.
  3. Gravidanza e sindrome premestruale. Il drenaggio è molto efficace in entrambi i casi, ma come metodo preventivo. I cambiamenti ormonali durante la gravidanza determinano la ritenzione idrica e una diminuzione del tono delle vene e dei vasi linfatici. Il drenaggio può iniziare a partire dal terzo mese di gravidanza e protrarsi fino al parto e oltre. È anche efficace contro il gonfiore sperimentato da molte donne pochi giorni prima delle mestruazioni. In questo caso, il massaggio viene effettuato immediatamente dopo la fine del ciclo per almeno una settimana.
  4. Cicatrici.Se durante il processo di cicatrizzazione di una ferita il liquido interstiziale si accumula formando un edema, si forma una cicatrice ipertrofica (cheloide). Il linfodrenaggio ha un effetto benefico sulle cicatrici, perché attiva i linfociti, coinvolti nella ricostruzione del tessuto.
  5. Acne e couperose. Nell’acne, la pelle è infiammata, accompagnata generalmente da liquido trattenuto tra le cellule. L’effetto depurativo e drenante di questa tecnica diminuisce gradualmente l’infiammazione e gli edemi, favorendo una cura più rapida. La couperose è dovuta ad un’alterazione della circolazione periferica del viso, specialmente su guance, naso e mento. Col tempo, l’arrossamento diventa permanente, accompagnato dalle antiestetiche “venuzze”. Se la condizione è nella fase iniziale, il drenaggio linfatico può risolverlo, ma se è a uno stadio avanzato, migliora solo l’aspetto attenuando i sintomi della pelle.
  6. Interventi chirurgici.Il drenaggio linfatico è efficace per liberarsi di edemi ed ematomi e aumentare la rigenerazione dei tessuti dopo un intervento chirurgico, favorisce l’eliminazione dei liquidi e delle tossine dal corpo, stimolando la capacità delle cellule di rigenerare e riparare i tessuti.

Il massaggio linfatico è una tecnica terapeutica unica. Anche il suo scopo principale è abbastanza diverso dalla maggior parte delle altre tipologie di massaggio. La maggior parte delle tecniche di terapia manuale mira a stimolare i muscoli del corpo. Tuttavia, la tecnica di massaggio linfatico punta specificamente a disintossicare il corpo.

Lo scopo di questa tecnica di terapia di massaggio è di manipolare il corpo e incoraggiarlo a muovere i fluidi attraverso i suoi muscoli e tessuti.

Questo fa sì che varie tossine immagazzinate nei tessuti si spostino.

Di conseguenza, tutto l’organismo ottiene grandi benefici e anche un notevole impulso ai livelli energetici globali.

Se soffri di gonfiori e cellulite, se vuoi attivare il tuo sistema immunitario e disintossicare il tuo organismo, oppure vuoi velocizzare la ripresa dopo un infortunio o un intervento chirurgico, ti consigliamo di fare un ciclo di sedute di linfodrenaggio con le nostre terapiste (riconosciute dalla maggior parte delle casse malati complementari).

Per informazioni e prenotazioni chiama 091 743 45 58, ti aspettiamo!

Team Centro Sportivo Minusio

*****************************

Se anche tu vuoi ritrovare il tuo benessere, stile di vita sano, che tiene in considerazione le tue abitudini: lavoro, famiglia, preferenze alimentari, e rimetterti in forma nel più breve tempo possibile devi solo compilare il modulo
di contatto

http://csm-minusio.ch/contatto/

Lasciare i tuoi dati

Verrai ricontattata entro 24H dal nostro team e scoprirai come tornare in forma senza stress, senza diete da fame, senza pasti sostitutivi.

Ci vediamo presto

Team CSM Centro Sportivo Minusio

Facebook Comments

L’allenamento del Futuro è OGGI!

Tutto sotto controllo.

La base per godere di buona salute, avere una buona condizione fisica e una figura ben proporzionata è una muscolatura attiva.
Una buona condizione fisica ha inoltre effetti sul benessere mentale.
Questi effetti positivi possono essere ottenuti in maniera specifica tramite l’elettrostimolazione muscolare a condizione che agisca ovunque.
Come nel caso di CSM 2.0 Miha Bodytec. Grazie al metodo integrale, che agisce in profondità sull’intero corpo, i risultati saranno particolarmente rapidi e riscontrabili.
CSM 2.0 Miha bodytec realizza i desideri individuali perché la condizione fisica viene incrementata in maniera diversa da persona a persona.

I tempi di allenamento vengono ridotti, il successo massimizzato.

Grasso e peso vengono ridotti, i muscoli vengono potenziati proteggendo le articolazioni, forza e resistenza vengono incrementate, la forma e le zone problematiche del corpo vengono tonificate e il benessere generale migliorato.
INSIEME PER IL SUCCESSO.
Fianco a fianco.
I personal trainer CSM 2.0 Miha Bodytec sono dei partner importanti per conseguire un efficace successo. L’allenamento può essere adattato individualmente a chiunque, poiché gli allenatori sono coloro che meglio conoscono la motivazione e la disciplina del cliente. Uomo e macchina divengono così un team vincente!
CSM 2.0 Miha Bodytec inizia dove i metodi tradizionali falliscono: quasi tutti i grandi gruppi muscolari vengono attivati contemporaneamente e sono allenati singolarmente in modo dosato e mirato, persino i muscoli difficili da raggiungere come quelli della vita e dei fianchi!
Il metodo di allenamento di ultima generazione con l’utilizzo dell’elettrostimolazione si è affermato come metodo altamente efficiente per migliorare la forma fisica, la performance e la salute.
Tuttavia, la tecnologia altamente sviluppata non è l’unica a svolgere un ruolo decisivo!
Altrettanto importante e anche essenziale per garantire il successo dell’allenamento e la sua applicazione sicura è l’allenatore. Le nostre Personal Trainer conoscono i clienti e utilizza lo “strumento Miha Bodytec” per dare uno stimolo rilevante dal punto di vista dell’allenamento, nel più breve tempo possibile.
Samanta ed Elisa accompagnano e supervisionano i progressi e allo stesso tempo fungono da consulente per lo stile di vita sano.
Anche gli appuntamenti e il supporto consentono una motivazione sostenibile insieme ad una sufficiente regolarità nell’allenamento, con cui gli obiettivi di allenamento personali vengono raggiunti in modo ottimale!

PRENOTA LA TUA PROVA GRATUITA!

CHIAMACI 091 743 45 58

MAIL info@csm-minusio.ch

Ti aspettiamo!

Samanta ed Elisa, Personal Trainer CSM 2.0 Miha Bodytec

Facebook Comments